Approfondimenti | 15 Febbraio 2019 | Autore: Approfondimento tecnico in collaborazione con Autodata

Quattro guasti su quattro auto: ecco come risolverli

Grazie alle schede tecniche di Autodata scopriamo come risolvere delle difettosità comuni su modelli di veicoli piuttosto diffusi che potrebbero arrivare in officina.
 

Caso 1: Volkswagen Passat CC

Rumorosità tipo scricchiolio proveniente dal vano di carico durante la marcia su superfici irregolari
Il caso riguarda la difficoltà di individuare l’origine di una rumorosità tipo scricchiolio proveniente dal vano di carico di una Volkswagen Passat CC del 2010, riscontrata anche dall’autoriparatore in occasione di una prova su strada. Il rumore sembra provenire dalla carrozzeria.




Cosa fare? La soluzione
Questo tipo di inconveniente interessa i modelli Passat CC con VIN fino a WVWZZZ3CZBE712251.
La rumorosità è dovuta all'eccessivo attrito nelle giunzioni della carrozzeria nel vano di carico.
Per risolvere il problema occorre smontare i rivestimenti laterali del vano di carico lato destro e sinistro per localizzare la giunzione della carrozzeria sotto il ripiano portaoggetti. Utilizzando un attrezzo adatto, bisogna aumentare la distanza tra i pannelli della carrozzeria (Fig.1.1 e Fig.1.2). Applicare poi della cera di protezione carrozzeria sulla giunzione della carrozzeria. Ripetere la procedura per il lato opposto.
Eseguire sempre una prova su strada per verificare che la rumorosità sia stata eliminata.
 

Caso 2: Mercedes-Benz classe C

Lo specchietto retrovisore vibra durante la guida
Il proprietario di un veicolo Mercedes-Benz classe C del 2014 segnala che lo specchietto retrovisore vibra costantemente durante la guida, ma dopo aver controllato le condizioni dei fermi di fissaggio dello specchietto retrovisore, non risultano anomalie evidenti.




Cosa fare? La soluzione
Questo inconveniente interessa numerosi modelli Mercedes-Benz ed è dovuto al movimento tra il supporto retrovisore e la traversa superiore parabrezza.
Per risolverlo occorre smontare lo specchietto retrovisore (Fig.1.1), smontare il supporto retrovisore e montare un disco smorzatore di vibrazioni tra il supporto retrovisore e la traversa superiore parabrezza (Fig.1.2).
A questo punto si può rimontare lo specchietto retrovisore. È importante eseguire una prova su strada per assicurarsi che l'inconveniente sia stato rettificato.
 

Caso 3: MINI Clubman

Mancato funzionamento avvisatore acustico
L'avvisatore acustico non funziona di una MINI Clubman del 2015 non funziona, ma non ci sono codici di guasto memorizzati nella memoria guasti e il fusibile è integro.




Cosa fare? La soluzione
Sono stati segnalati casi di mancato funzionamento dell'avvisatore acustico su numerosi modelli MINI costruiti a partire dall'11/2013. Il guasto è dovuto alla scorretta disposizione del cablaggio nel volante, con conseguente collegamento inadeguato tra l'airbag lato guida e la piastra dell'avvisatore acustico.
Occorre smontare il modulo airbag lato guida, osservando le corrette precauzioni di sicurezza. Innanzitutto controllare se il cablaggio nel volante è danneggiato e ripararlo se necessario. Assicurarsi poi che il cablaggio nel volante sia disposto correttamente nell'area indicata (Fig.1.1). Il cablaggio nel volante non deve impigliarsi sulle sezioni rialzate del volante. Pulire poi i contatti sulla la piastra dell'avvisatore acustico (Fig.1.2) e rimontare il modulo airbag lato guida. Controllare infine il funzionamento dell'avvisatore acustico per assicurarsi che l'inconveniente sia stato rettificato.
 

Caso 4: Opel Astra

Mancato rilascio del portellone quando viene premuto l'interruttore di apertura
Il portellone di una Opel Astra-J 2010 non si apre quando viene premuto l'interruttore di apertura. Dopo aver effettuato alcuni controlli di base non si riesce a stabilire se il guasto riguardi l'interruttore di apertura o il meccanismo di bloccaggio del portellone.




Cosa fare? La soluzione
Il guasto del portellone su alcuni modelli Astra-J è causato dall'infiltrazione di acqua nell'interruttore di apertura del portellone con conseguente corrosione.
Per risolvere occorre smontare il pannello di rivestimento dell'interruttore di apertura del portellone e poi smontare ed eliminare l'interruttore stesso e montarne uno nuovo. Applicare quindi il grasso specificato sulla spina multipla dell'interruttore di apertura portellone e collegarla all'interruttore. Applicare poi il sigillante specificato nel modo illustrato sulla superficie interna del pannello di rivestimento dell'interruttore di apertura portellone (Fig.1.1) e sull'interruttore di apertura portellone (Fig.1.2). Rimontare infine il pannello di rivestimento dell'interruttore di apertura portellone.
Effettuare un controllo per assicurarsi che l'interruttore di apertura portellone funzioni correttamente.

Photogallery

Tags: Autodata

Leggi anche