Approfondimenti | 26 Luglio 2019 | Autore: ​Approfondimento tecnico in collaborazione con Nissens Automotive

Nissens: difettosità dell’impianto di climatizzazione

Se l’impianto di climatizzazione non funziona bene possono esserci diverse cause; una di queste può essere il malfunzionamento della valvola di espansione. Il bollettino tecnico realizzato da Nissens Automotive illustra problemi e soluzioni.
 

Il funzionamento dell'impianto A/C del veicolo si basa su due fattori: il flusso di refrigerante attraverso il sistema A/C e il cambiamento di stato del refrigerante.
Uno dei componenti principali per il corretto funzionamento dell’impianto di climatizzazione è il dispositivo di controllo dell'espansione; nel settore automotive una delle soluzioni più comunemente utilizzate è la valvola di espansione, che di solito viene installata all'ingresso dell'evaporatore.

La sua funzione principale è quella di convertire il refrigerante liquido in gas freddo a bassa pressione e di regolare il flusso di refrigerante attraverso l'impianto A/C del veicolo.
 

Come funziona la valvola di espansione?

La valvola di espansione misura il flusso del refrigerante in funzione della temperatura dell'evaporatore, del carico e della richiesta di raffreddamento dell'impianto A/C. All'interno della valvola, uno stelo mobile permette alla valvola di aprire e chiudere il passaggio, consentendo al refrigerante di muoversi all'interno della valvola stessa.

La valvola misura con precisione l'esatta quantità di refrigerante necessario in base alla temperatura esterna e alla necessità di condizionamento dell'aria.
La valvola di espansione è un dispositivo tecnologicamente sofisticato, ma anche “delicato”, perché lavora ad alta pressione ed è sensibile alla temperatura.

Condizioni di lavoro improprie o infiltrazioni di impurità all'interno del sistema possono causare una perdita di regolazione e un malfunzionamento della valvola.
 

Cosa succede se la valvola non funziona?

Se la valvola di espansione è bloccata o ostruita, l'impianto A/C non raffredda correttamente.
Una valvola ostruita, infatti, comporta l’ingresso di una quantità insufficiente di refrigerante, aumentando la pressione nell'impianto e causando il surriscaldamento del compressore A/C.
Se la valvola è bloccata, invece, può passare troppo refrigerante attraverso l'impianto ed entrare nel compressore.

Se la valvola di espansione si guasta, dunque, può causare problemi con la funzionalità e le prestazioni dell'impianto A/C. Se questa difettosità viene sottovalutata o ignorata, possono crearsi anche seri problemi, con danni costosi e irreversibili agli altri componenti del sistema, come al compressore A/C.
 

Come intervenire?

Quando si sospetta un malfunzionamento della valvola di espansione, Nissens raccomanda di eseguire una diagnostica estesa dell'impianto.
In particolare, una verifica dell’impianto con l’uso di manometri può rivelare l’esistenza delle problematiche più comuni della valvola di espansione.
Nissens ha realizzato un poster con indicate le pressioni operative del sistema (R134A).
Se si rileva con certezza un guasto alla valvola, è necessario sostituirla.
 

Sintomi di una valvola di espansione guasta o difettosa

Ecco alcuni segnali che possono indicare un malfunzionamento della valvola di espansione: scarse prestazioni dell’impianto, formazione di brina, flusso d’aria regolare, temperature eccessive, pressioni non corrette. Vediamo brevemente di cosa si tratta.

Il primo segnale è quello di scarse prestazioni dell'impianto A/C o del riscaldamento aria. Una valvola guasta o difettosa, infatti, può compromettere l’efficienza dell'impianto A/C: il sistema potrebbe iniziare a rilasciare meno freddo di prima e addirittura provocare la fuoriuscita di aria calda, a seconda della gravità del problema.

Un altro sintomo di un potenziale problema della valvola di espansione del veicolo è la brina proveniente dalle bocchette di ventilazione del veicolo. Un malfunzionamento dell'evaporatore A/C, infatti, può causare un flusso di refrigerante non misurato attraverso l'impianto, causando il congelamento dell'evaporatore o la formazione di brina proveniente dalle bocchette di ventilazione A/C del veicolo.
Entrambi i sintomi sono un segno che l'impianto riceve troppo refrigerante, con conseguente riduzione dell'efficienza e delle prestazioni.

A volte può capitare che una valvola di espansione difettosa fornisca prestazioni irregolari nella sua capacità di regolare il flusso di refrigerante nell'intero impianto. In tal caso, l'aria in uscita dalla bocchetta potrebbe essere troppo fredda o troppo calda. L'aria probabilmente varierà tra diverse temperature in diversi momenti. Se l'aria varia da fredda a calda, la valvola di espansione deve essere ispezionata immediatamente.

Un dispositivo di espansione difettoso o bloccato, invece, si traduce in un sistema funzionante con pressioni improprie, generando così temperature eccessive. Il modo più semplice per diagnosticare questi punti è rappresentato dai componenti del lato alta pressione: condotti dall'uscita del compressore verso il filtro disidratatore su tutto il percorso. Temperature superiori a 50°C sono un chiaro segnale di potenziali ostruzioni o malfunzionamenti della valvola di espansione.
Infine, letture troppo alte o troppo basse del manometro possono essere un segno di malfunzionamento della valvola di espansione. Le letture del manometro dovrebbero essere comprese tra 2 e 3 bar sul lato basso e tra 14 e 24 bar sul lato alto; valori diversi indicano una difettosità della valvola.

Photogallery

Tags: impianti a/c nissens

Leggi anche