Articoli | 24 Settembre 2018 | Autore: Giacomo Macrì

​KYB Europe: un concentrato di novità

È con soddisfazione che KYB annuncia di aver raggiunto importanti traguardi e riconoscimenti sul fronte dei prodotti, dei servizi – reali e virtuali – e dal mondo dello sport.

Quattro milioni di visualizzazioni su YouTube, riconoscimento attribuito da PSA e ottimi risultati che arrivano dal campionato mondiale di Rallycross FIA di cui KYB è sponsor: questi gli ultimi traguardi raggiunti da KYB, azienda giapponese specializzata nella produzione di ammortizzatori, molle, kit per il montaggio delle sospensioni e kit di protezione per il mercato OE e IAM.
Ma andiamo con ordine.
 

KYB è On Air su YouTube

Dubbi su quale ammortizzatore montare o scegliere? KYB già da tempo mette a disposizione di tutti gli autoriparatori un’ampia gamma di strumenti online sia per identificare il ricambio idoneo sia per procedere con una corretta manutenzione.

Particolarmente apprezzati per la qualità dei loro contenuti, i video tutorial KYB hanno da poco raggiunto quattro milioni di visualizzazioni.
Sono attualmente presenti più di 100 video, relativi a oltre 380 applicazioni. I video sono visualizzati in media oltre 90.000 volte al mese per complessivi 185.000 minuti.
Il video più visto riguarda gli ammortizzatori anteriori di Peugeot 307, 308 e Citröen C4. Si tratta di un ammortizzatore anteriore che richiede una tecnica di sostituzione inconsueta: per poter accedere bene al dado superiore, il meccanico deve infatti smontare le spazzole tergicristallo, il pannello tra parabrezza e cofano, il contenitore dell’olio dei freni e il cappuccio di copertura del tergicristallo.

In tutti i video di montaggio, KYB mostra il processo corretto per la sostituzione degli ammortizzatori, indicando gli attrezzi corretti da utilizzare e le geometrie specifiche.
KYB è costantemente alla ricerca di nuovi modi per essere vicina alle officine: per questo invita i meccanici a conoscenza di veicoli specifici i cui ammortizzatori presentano difficoltà di sostituzione a contattare l’azienda, in quanto dalla segnalazione potrebbe nascere un nuovo video per supportarli.

I dati identificativi del modello di veicolo possono essere inviati in qualsiasi lingua al seguente indirizzo mail: QR@kyb-europe.com.
 

The Winner is… KYB

L’azienda del Sol Levante, inoltre, ha recentemente annunciato di aver ricevuto lo scorso 26 giugno un importante riconoscimento da parte di PSA: “Premio per Prodotti e Servizi con Creazione di Valore”.
Il premio è stato conferito come riconoscimento della capacità di KYB di offrire “rivoluzionarie soluzioni tecniche e nuovi servizi che creano valore”. KYB e altre 15 aziende sono state premiate durante l’evento, un riconoscimento riservato alle aziende migliori scelte fra la rete di oltre 8.000 fornitori globali di PSA.

KYB ha lavorato a stretto contatto con PSA per parecchi anni e questo premio è collegato al nuovo sistema di “smorzamento idraulico progressivo” sviluppato per la Citröen C5 Aircross e che ora viene utilizzato anche per altri modelli Citröen.
 

KYB e l’adrenalina in pista

Sono proprio traguardi in senso stretto quelli che i piloti di EKS, team sponsorizzato da KYB che partecipa al campionato mondiale di Rallycross (WRX) dovranno tagliare prossimamente: proseguono infatti le gare (il campionato si concluderà a Città del Capo il 25 novembre). Dopo le prime otto gare KYB può dirsi fiera delle prestazioni dei due piloti Mattias Ekström e Andreas Bakkerud. Nella classifica a squadre, con la loro Audi S1 EKS RX Quattro a 600 HP si trovano in seconda posizione. Nel campionato piloti, Bakkerud è al secondo posto, Ekström al quinto, a soli tre punti dal podio.

In qualità di sponsor, KYB è partecipe della corsa che la squadra sta facendo per recuperare posizioni. Il logo KYB è in evidenza sul veicolo e le sospensioni sono all’avanguardia grazie alla tecnologia KYB. Dal 2015, KYB fornisce alla squadra anche il proprio sistema di servosterzo elettrico o Electric Power Steering System (EPS).
La stagione di quest’anno è particolarmente emozionante, la gara per aggiudicarsi un posto sul podio è serrata, la partita è ancora ben lontana dall’essere chiusa. KYB resta in attesa delle prossime gare e augura alla squadra EKS Audi un grande successo.

Photogallery

Tags: Kyb ammortizzatori

Leggi anche