Articoli | 01 Ottobre 2018 | Autore: Alessandro Margiacchi

Ricambisti NGK First class, distributore e ricambista: la doppia anima di C.R.A.

In un mercato in così forte trasformazione, C.R.A. di Catania ha ben chiaro cosa fare: puntare sui servizi per fare la differenza. Vediamo insieme a Angelo Di Stefano, titolare dell’azienda, come interpreta il mercato questa storica realtà siciliana.

In un mercato che sta cambiando e che sta mettendo alla prova tutta la filiera, scopriamo che per il Consorzio Ricambi Auto (C.R.A.) di Catania la ricetta per rimanere competitivi in aftermarket è fatta da servizi efficienti e collaborazione fra le parti.
Ne parliamo con Angelo Di Stefano, il titolare dell’azienda, che ci spiega la sua visione del mercato e la strategia per rimanere al passo in un mercato in così forte evoluzione.
 

Il ricambista? Non si tocca

Nell’ottica che ogni cambiamento, inevitabilmente, porti con sé nuove opportunità, Angelo Di Stefano vede così il futuro del mercato indipendente: “Il mercato in Italia lo fanno i ricambisti: gli unici interlocutori che sanno parlare con gli autoriparatori. Nei prossimi anni vivremo una sorta di selezione naturale, bisogna saper farsi trovare pronti e tracciare una rotta precisa: puntare sul servizio, sulla professionalità e sulla qualità dei prodotti”, ha affermato Angelo Di Stefano.

A proposito dei grandi player che si affacciano sul Belpaese, invece, il titolare di C.R.A. è convinto che non abbiano terreno facile e che si confrontano con una difficoltà oggettiva: la lingua.
“Questi colossi internazionali non possono andare direttamente all’officina, non hanno gli strumenti giusti per dialogare. Possono andarci per un ammortizzatore, per un filtro, ma non possono discutere con gli autoriparatori di kit di distribuzione e di meccanica. In questo contesto, quindi, gioca un ruolo chiave il ricambista che non può essere sostituito da nessuno. Insomma, il ricambista è quello che ti dà il servizio e che non può essere tagliato fuori”, continua Angelo Di Stefano.
 

Distributore e ricambista

Fondata da due soci nel 1987 con l’idea di creare un Consorzio, oggi C.R.A. è un ricambista siciliano ma che ha fatto anche un grande salto, diventando anche distributore.
Sul territorio questo si concretizza in due strutture equidistanti: la prima che serve le officine e la seconda i ricambisti.

Entrambi i magazzini, che insieme si estendono su una superficie di 1.800 mq, hanno a stock prestigiosi brand e una gamma in continuo aggiornamento. “Siamo in grado di offrire a tutti i nostri clienti, officine e ricambisti, un vasto assortimento di articoli dei migliori marchi presenti nel mercato automotive, ma non basta solo questo. Il successo della nostra azienda risiede anche nei valori intangibili e nella nostra forza di volontà. Il contatto con il cliente, infatti, è un elemento imprescindibile: noi abbiamo dipendenti che si occupano di andare a trovare le officine, che le conoscono e che ascoltano quotidianamente le loro richieste. È nostro compito ascoltare il problema e risolverlo nel minor tempo possibile”, ha dichiarato Angelo Di Stefano.

Il servizio è il segreto

“Ai nostri autoriparatori mettiamo a disposizione tutta la nostra esperienza, magazzini ben forniti, magazzinieri e dipendenti preparati, corsi di formazione e un servizio di consegna ultra rapido.
Per i nostri programmi di formazione, invece, ci avvaliamo del supporto di Rhiag, con la quale organizziamo molteplici corsi all’anno sia teorici sia pratici. In sintesi: crediamo fortemente nella crescita delle nostre officine clienti”, ha affermato Angelo Di Stefano.

In qualità di distributore, C.R.A. copre l’intera isola in tempi rapidi con mezzi di sua proprietà, mentre come ricambista si avvale di quattro dipendenti e di una piccola flotta di scooter. Un discorso a parte, invece, per le officine ‘a posto’ di Rhiag che hanno a disposizione un numero dedicato e un personale che si occupa a 360 gradi delle loro richieste.
Per il futuro, invece, C.R.A. conta di affacciarsi al più presto sul mercato online: “Con il crescere delle vendite online, stiamo considerando di entrare al più presto in questo comparto, ma ci vuole una determinata preparazione, perciò lo faremo quando saremo davvero pronti e con pochi prodotti”, continua Angelo Di Stefano.
Per i ricambisti, invece, l’azienda, attraverso l'innovativo Sistema E-commerce Business to Business, dà la possibilità di consultare il proprio catalogo prodotti ed effettuare gli ordini online al fine di rendere le procedure di acquisto e consegna rapide e sicure.
 

Un ricambista First class

Tra i passi fondamentali della crescita di C.R.A. c’è anche l’adesione al progetto First class di NGK-NTK. L’incontro con l’azienda nipponica e con il programma First class risale a tre anni fa: “Quello che ci ha subito convinto di NGK-NTK è la condivisione di una filosofia che mette l’autoriparatore al centro”, commenta Angelo Di Stefano.

L’idea di entrare a far parte di questo programma nasce dall’iniziativa del distributore Rhiag, fornitore con il quale C.R.A. ha il rapporto più stretto: “ciò che apprezzo di Rhiag e di NGK-NTK è che sono aziende di servizi ed è proprio quello che noi cerchiamo”, conclude il titolare di C.R.A.
Particolarmente apprezzati, inoltre, sono tutti gli incentive che NGK-NTK offre: eventi tecnici, competizioni sportive, eventi culturali e soprattutto il Go-Kart Championship.

Photogallery

Tags: ricambisti ngk Rhiag ngk first class

Leggi anche