Articoli | 02 Novembre 2018 | Autore: David Giardino

Japanparts regala il Giappone per i suoi 30 anni

Una intensa emozione lunga sette giorni: è stata questa, infatti, la durata del viaggio che Japanparts Group ha organizzato per i suoi 30 anni di attività insieme a un gruppo di affezionati clienti.

L’azienda veronese ha voluto festeggiare il suo anniversario e ringraziare i clienti italiani con cui ha condiviso i suoi primi 30 anni di successo imprenditoriale con un omaggio davvero speciale: un viaggio in Giappone.

Per celebrare i 30 anni, infatti, la scelta del viaggio non poteva che ricadere sul paese da cui vengono importati i veicoli che hanno ispirato l’attività imprenditoriale del fondatore di Japanparts Group, Luca Finetto.

L’attività fondata sui ricambi asiatici è stata la specializzazione che negli anni ha permesso all’azienda di crescere sia in fatturato sia in linee di prodotto, diventando una delle maggiori interpreti della componentistica per autovetture. Una specializzazione che si è evoluta nel tempo e ha portato l’azienda a spostare il proprio focus dai ricambi per brand tipicamente giapponesi a una disponibilità sempre più ampia adatta al circolante europeo.
 

30 anni di scelte strategiche vincenti

Nata come ditta familiare nel 1988, ha iniziato l’attività in un mercato allora di nicchia, specializzandosi in ricambi per veicoli asiatici e americani con i marchi Japanparts, Ashika e Japko.

A questi si sono poi aggiunti i ricambi per i marchi auto europei e oggi Japanparts Group conta oltre 30.000 referenze codificate per ognuno dei tre brand. La gamma comprende 140 diverse famiglie di articoli che abbracciano tutte le tipologie della ricambistica, dalle parti motore ai freni, dalle frizioni alle parti elettriche.
Nel 2017 l’azienda, che esporta in oltre 70 paesi nei cinque continenti, ha registrato ricavi che vanno oltre gli 85 milioni di euro. Tra il 2015 e il 2017 Japanparts Group ha segnato una crescita a doppia cifra sia per il fatturato in Italia sia per quello export, con un ordine cliente che raggiunge il 75% di crescita nell’ultimo quinquennio.

Japanparts Group oggi si avvale della collaborazione di 32 persone dedite alla parte amministrativa e commerciale e 80 impiegate nella logistica. In questi mesi sta completando un’importante operazione per l’ottimizzazione del footprint aziendale: ha investito nell’ampliamento del magazzino del suo headquarter, per raggiungere un totale di 53.000 mq complessivi di superficie di stockaggio, che consentirà di consolidare la propria presenza e di ampliare la gamma europea, assicurando la velocità e la garanzia delle consegne e aumentando la copertura dello stock, che già ora si attesta intorno ai 6 mesi di vendite.
L’inaugurazione è prevista per il primo trimestre del 2019.

Azienda giovane e dinamica, Japanparts ha sempre avuto la lungimiranza e la capacità per anticipare i tempi, inquadrandosi in un contesto globale.
Alessandro Piazza, General Manager di Japanparts Group, spiega così il successo di questa realtà: “La forza di Japanparts è da sempre la flessibilità, la rapidità nel riadattarsi in un mercato mondiale così dinamico e veloce, lo stock sempre più importante, i costi contenuti e una fornitura completa. Migliorare queste qualità è l’obiettivo principale che ci proponiamo per il futuro”.
 

Un viaggio memorabile
120 invitati per un viaggio che non si dimenticherà facilmente, soprattutto per chi, come il sottoscritto, non era ancora stato in Giappone.
Grazie all’organizzazione puntuale e alle guide preparatissime che ci hanno accompagnato (Ayane Sugita, nel mio caso, ha davvero fatto la differenza), Tokio e Kyoto si sono rivelate in tutta la loro particolarità e bellezza.
La scoperta di un popolo con una mentalità davvero differente da quella europea, il rapporto spirituale con la natura e le forze che la regolano, hanno trasformato un viaggio che poteva essere come tanti già fatti, in una esperienza culturale molto interessante, davvero unica.
Il buon tempo e il buon umore hanno accompagnato per tutto il tempo i tre pullman nel serratissimo programma di escursioni, organizzate per riuscire a mettere assieme le più importanti icone di queste due città del Sol Levante: Tokyo per la modernità, Kyoto per la storia.
Un ringraziamento particolare ad Alessandro Piazza e a tutto lo staff di Japanparts Group per l’accoglienza e l’atmosfera che hanno saputo creare fra gli invitati, regalando a tutti sette giorni davvero piacevoli.
Ancora buon compleanno Japanparts!

 

Photogallery

Tags: japanparts

Leggi anche