Articoli | 12 Marzo 2019 | Autore: Sandro Giustina

Japanparts Group, brochure filtri Gpl e Cng: c’è tutto quello che serve

Japanparts Group presenta la sua nuova brochure di filtri Gpl e Cng (metano) per i suoi tre marchi: conosciamo meglio l’offerta dell’azienda e i vantaggi/svantaggi di queste alimentazioni.

Attiva sul mercato dal 1988, Japanparts Group prosegue senza sosta la sua attività di sviluppo di strumenti e materiali informativi a tutto vantaggio di ricambisti e officine.

In questi giorni, infatti, l’azienda di Verona ha reso disponibile una nuova brochure (scaricabile dal sito ufficiale), che contiene tutti i dati essenziali della sua gamma di filtri Gpl e Cng (metano), con particolare cura alla grafica e ai contenuti.
 

Filtri Gpl e Cng: l’offerta

Japanparts Group propone in aftermarket una gamma di oltre 40 codici disponibili a catalogo: cartucce filtranti; filtri completi non ispezionabili (per installazione orizzontale e verticale); filtri completi ispezionabili; elementi filtranti per auto del gruppo FCA con impianto a metano di origine; kit O-ring per i principali riferimenti e pulitore alimentazione Gpl.

L’azienda, oltre a offrire un assortimento completo, segnala anche che i carburanti ecologici assicurano: nessun limite alla circolazione; risparmio in termini economici rispetto ai carburanti tradizionali e massimo rispetto dell’ambiente.

La qualità del prodotto a marchio Japanparts, Ashika e Japko è garantita grazie all’utilizzo di materiali di prima scelta che offrono un’alternativa di qualità al prodotto originale.
 

Metano: benefici e svantaggi

Japanparts Group ricorda che il metano è un combustibile in forma gassosa con una miscela composta in prevalenza di metano CH4, ma in quantità minore anche da etano, propano, azoto e anidride carbonica.

Inoltre, ha largo impiego nelle applicazioni aftermarket per la sua particolare economia di esercizio. Il maggior vantaggio, infatti, si ha in termini di emissioni di CO2, inferiori fino al 25% rispetto all’alimentazione a benzina dello stesso motore.

La propensione del metano a mescolarsi con l’aria costituisce l’aspetto di maggiore importanza per ottenere un’elevata efficienza del processo di combustione, grazie alla perfetta distribuzione della miscela all’interno della camera. La buona resistenza alla detonazione genera un numero di ottano pari anche a 120, caratteristica che consente la realizzazione di motori con elevato rapporto geometrico di compressione.

Aspetto negativo del metano, invece, è la difficoltà di stivaggio, essendo compresso fino a circa 200 bar per poterne ridurre il volume.
 

Gpl: ecco i vantaggi

Il Gpl è un combustibile in forma liquida e di largo impiego. Tra i suoi vantaggi va citata la ridotta emissione di anidride carbonica (CO2), con percentuali inferiori fino al 15% rispetto all’alimentazione a benzina dello stesso motore. In corrispondenza della temperatura ambiente e a pressioni modeste avviene il passaggio dallo stato gassoso a quello liquido del Gpl.

Questo costituisce, ricorda Japanparts Group, un vantaggio enorme rispetto ad altri combustibili come il metano, che richiede temperature molto basse. Pur non vantando la resistenza alla detonazione del metano, il Gpl può raggiungere tranquillamente un valore per il numero di ottano pari a 105.

Photogallery

Tags: filtri auto gpl e metano japanparts

Leggi anche