Articoli | 20 Giugno 2019 | Autore: Cristina Palumbo

Frig Air: il servizio che traina la crescita

Nuovi stimoli e l’intenzione di portare l’azienda verso un’ulteriore crescita e un miglior servizio al cliente: con queste premesse Frig Air presente ufficialmente ad Autopromotec Samuele Lupatini, il nuovo sales & marketing director. Lo abbiamo incontrato in fiera insieme a Dino Zappaterra, amministratore unico dell’azienda.

 

Dopo - come suol dirsi - 20 anni di onorato servizio, Antonio De Silvestro, lascia il suo incarico di direttore commerciale in Frig Air per dedicarsi a una vita diversa, da pensionato; da qui l’esigenza di trovare un valido sostituto a chi aveva portato l’azienda da una dimensione familiare a una internazionale.

La scelta di Frig Air e del suo amministratore unico Dino Zappaterra è ricaduta perciò su Samuele Lupatini, manager di grande esperienza e con un background specifico nel settore dell’aftermarket automotive a livello internazionale.

In occasione della fiera di Bologna Autopromotec dello scorso maggio, abbiamo avuto il piacere di incontrarli e farci raccontare quali nuove sfide attendono l’azienda e quali strategie verranno messe in atto per essere e rimanere un punto di riferimento per il mercato.
 
Innanzitutto ci racconta brevemente chi è, professionalmente parlando, Samuele Lupatini?
Lupatini: Ho lavorato in aziende di produzione per gli ultimi 20 anni e in particolare dal 2008 sono entrato nel settore automotive iniziando a lavorare per un noto produttore di batterie. È stata un’esperienza molto formativa, che mi ha permesso di conoscere le dinamiche del mondo automotive e di approfondire tutte le tematiche relative al business aftermarket a livello internazionale. Ho lavorato anche all’estero e comunque con altri paesi e questa esperienza mi ha permesso di conoscere realtà e mercati anche molto diversi.
 
Cosa si aspetta Frig Air da una figura professionale come la sua?
Lupatini: Innanzitutto credo che le aspettative dell’azienda siano molto legate alla mia esperienza specifica: ci si aspetta quella che si definisce “una ventata di novità”. L’intento aziendale è quello di portare avanti le strategie e la crescita che il mio predecessore ha saputo realizzare, ma allo stesso tempo di portare nuovi stimoli e nuove modalità di lavoro.
Zappaterra: Personalmente ho molta fiducia in Samuele e ritengo che con la sua esperienza e le sue capacità professionali e personali possa dare un nuovo impulso alla crescita aziendale, portare nuovi approcci e nuove soluzioni per affrontare le sfide che ci aspettano sul mercato nazionale ed estero. Sono convinto che l’ingresso di Samuele sia un elemento di grande arricchimento per l’azienda.
 
Quali sono le strategie di crescita che andrete ad attuare?
Lupatini: Forse è un po’ presto per entrare nel dettaglio visto che sono così fresco di nomina, ma sicuramente vogliamo puntare al mercato internazionale, riteniamo che per uno sviluppo significativo sia importante puntare non solo sul mercato nazionale, ma anche su quelli esteri, in particolare mi riferisco ai paesi del continente asiatico e agli Stati Uniti.
Zappaterra: Ci tengo a sottolineare che tutto questo sarà fatto portando sempre avanti uno dei nostri punti di forza: il costante ampliamento di gamma.
Noi siamo e rimaniamo degli specialisti del termico motore e della climatizzazione, e vogliamo continuare ad esserlo proponendo al mercato un catalogo sempre più completo. Però siamo anche consapevoli che questo è un mercato “stagionale” con dei picchi di lavoro e altri di bassa produttività e vendita. Per questo abbiamo arricchito la nostra offerta anche con prodotti diversi, legati alla manutenzione ordinaria dei veicoli.
 
Parliamo del mercato italiano: quali saranno le vostre strategie e progetti nel breve e medio termine?
Zappaterra: Come il termico è il nostro core business, così l’Italia è il nostro mercato di riferimento principale. Il nostro è un paese con un forte potenziale e vogliamo consolidare la nostra presenza sul territorio, puntare sul miglioramento del servizio per fare la differenza.
Lupatini: Il mercato italiano è molto “affollato” e la qualità del prodotto non basta da sola a fare la differenza. Non vogliamo nemmeno seguire semplicemente la logica del prezzo, ma vogliamo dare ai nostri clienti qualcosa di più. Per fare tutto ciò abbiamo individuato tre punti fondamentali che sono quindi i capisaldi su cui ci basiamo per la nostra strategia commerciale: prossimità e vicinanza sul territorio, flessibilità ed efficienza nelle risposte.
Mi spiego meglio: a un prodotto di qualità vogliamo affiancare un servizio di qualità. Ciò significa avere la merce pronta a magazzino, essere veloci e flessibili nell’evasione ordini e nelle consegne, garantire sempre una risposta efficiente al cliente. Investire nei servizi è sicuramente la risposta giusta in un mercato sempre più competitivo.

Photogallery

Tags: termico motore frigair autopromotec 2019

Leggi anche