Articoli | 04 Luglio 2019 | Autore: Cristina Palumbo

B.F. Service: specializzati in cambi automatici

I vantaggi di affiliarsi a un progetto che crea nuove opportunità di lavoro: diventare specialisti negli interventi sui cambi automatici grazie a un’azienda che propone una partnership di valore.

 

Lanciato ufficialmente quattro anni fa ad Autopromotec, il progetto Service Automotive promosso da B.F. Service si è fatto strada coinvolgendo ad oggi 80 centri che si sono specializzata negli interventi sui cambi automatici.

Lucia Maddaloni, direttore generale di B.F. Service, ci racconta come l’azienda è riuscita a portare avanti questo progetto e traccia un bilancio dei risultati ottenuti in questi anni.
 

Un network per specialisti

Quando è partito nel 2015, il progetto si proponeva come una nuova opportunità di business per ricambisti e autoriparatori che volessero impegnarsi nell’imparare un “nuovo mestiere”.
Un progetto tutto nuovo non solo per i contenuti, ma anche per le modalità di approccio al mercato.

Il cambio automatico, infatti, era fino a poco tempo fa un “perfetto sconosciuto” per gli autoriparatori, perché in origine era un tipico equipaggiamento per auto alto di gamma e pertanto poco diffuso e poco presente fra gli interventi tipici del mondo aftermarket.
Successivamente, con la diffusione di questo componente in modo trasversale su tutte le vetture, sempre più spesso gli autoriparatori indipendenti si sono ritrovati ad avere a che fare con questo sistema e con la necessità di intervenire in maniera corretta per la sua manutenzione.

Da questa valutazione e dalla consapevolezza che il prodotto richiedeva una formazione specifica è nata l’idea di creare un network di specialisti del cambio automatico, Service Automotive. Una proposta che però non si rivolgeva esclusivamente o direttamente alle officine, ma partiva dai ricambisti.

“Il coinvolgimento dei ricambisti è fondamentale per avere un partner affidabile – spiega Lucia Maddaloni – noi puntiamo a creare una relazione molto stretta tra la nostra realtà commerciale e formativa, i ricambisti e le officine, perché non offriamo solo un corso tecnico, ma anche tutto ciò che serve per l’intervento sul cambio automatico, dai ricambi ai lubrificanti fino a un software gestionale ad hoc”.
 

Perché entrare in questo network?

Per rispondere a questa domanda, Lucia Maddaloni coinvolge direttamente uno dei partner del progetto, Daniele Prata, un ricambista con officina di Torino, che era presente ad Autopromotec. La sua esperienza è un esempio di come l’approccio al progetto sia stato all’inizio quasi “diffidente”, tipico di chi non vuole partire in quarta, per poi arrivare nel giro di un anno a “sposare” completamente questo progetto.

La sua parola in qualche modo “vale doppio” perché Daniele è un ricambista ma ha anche un’officina e dunque ha potuto fare in prima persona una valutazione globale di tutti gli aspetti del network.
Consapevole in primis della necessità di avere a che fare con un intervento molto tecnico e per il quale è necessario essere adeguatamente preparati, Daniele ha potuto sperimentare che B.F. Service “non parla a vuoto: ciò che promette mantiene e cerca sempre una soluzione su misura per il suo interlocutore. Il supporto è totale, a ogni domanda o esigenza viene data una risposta, e lavorare con un’azienda seria e professionale come questa permette di affrontare con grande serenità eventuali problemi e difficoltà che tutti possiamo trovare nel nostro lavoro quotidiano”.

Parole che riempiono di soddisfazione Lucia Maddaloni e i suoi collaboratori, perché è proprio su questo tipo di relazione che si basa il network: fiducia, affidabilità, impegno e continuo miglioramento.
 

Dal 2015 a oggi: i motivi di un successo

Lo scopo di B.F. Service non è quello di espandersi a macchia d’olio, ma di crescere poco alla volta, curando attentamente i rapporti, permettendo a ricambisti e officine di identificarsi nel progetto.

Quello della manutenzione sui cambi automatici è un mercato di nicchia e B.F. valuta attentamente le richieste che riceve e fa una selezionate molto importante. Ad esempio, in occasione della scorsa edizione di Autopromotec (nel 2017) l’azienda aveva ricevuto qualcosa come 374 richieste di adesione, ma ne sono state accettate solo una ventina. Ecco perché ad oggi siamo arrivati a quota 80 Service affiliati. Non è un traguardo da poco se si pensa che per far parte di questo progetto è necessario dedicare tempo e risorse per creare una partnership reale.

I tecnici B.F. offrono un supporto tecnico “step by step”, seguendo molto da vicino i clienti, per trasferire competenze e know-how e creare così delle “nuove” figure professionali.
“Il nostro intento - racconta Lucia Maddaloni – è quello di creare dei centri di eccellenza, offrendo prodotti e servizi per specializzarsi in questo mondo che ancora spaventa molti autoriparatori. Il segreto? Affidarsi a specialisti con molto impegno e dedizione”.
 

Chi è B.F. Service

B.F. Service è una realtà specializzata e dedicata agli interventi sui cambi automatici con un’offerta al mercato indipendente molto articolata.
Si parte da una gamma di lubrificanti per la sostituzione dell’olio dei cambi automatici a marchio HTF; ricambi specifici per i cambi automatici commercializzati con il brand F.Parts Automotive e un supporto tecnico a tutto tondo che include corsi di formazione, assistenza tecnica e un software gestionale con tutte le informazioni necessarie per un intervento ad hoc.
Chi sceglie di diventare partner di B.F. Service diventa un affiliato al network Service Automotive.
 

 

Photogallery

Tags: cambi automatici b.f. service

Leggi anche