Articoli | 29 Luglio 2019 | Autore: Sandro Giustina

Magneti Marelli Checkstar: l’officina del futuro è servita

Tante le novità Magneti Marelli Aftermarket per l’officina 4.0: vediamo in dettaglio quali sono le soluzioni innovative che propone oggi agli autoriparatori.

 

La capacità di vivere le inevitabili trasformazioni del settore automotive in maniera propositiva, anticipando quelle che sono le esigenze delle officine, è il segreto del successo di Magneti Marelli After Market Parts and Services. L’azienda, infatti, aggiorna costantemente la sua offerta con strumenti all’avanguardia, offrendo allo stesso tempo un sostegno e un’assistenza ad hoc a tutti gli autoriparatori.

È chiaro, infatti, che a causa delle nuove tecnologie a bordo dei veicoli, alle officine sono richieste conoscenze e competenze sempre più ampie, che necessitano una formazione specifica. Magneti Marelli Aftermarket, quindi, supporta tutti gli autoriparatori grazie alle sue competenze e al suo know-how, valori che sono messi a disposizione anche della rete Checkstar per prepararli ad essere i meccatronici 4.0.

Insomma, il futuro è dietro l’angolo e Magneti Marelli Aftermarket ha deciso di guardarlo più da vicino, proponendo nuove soluzioni (di sicuro interesse) per affrontare le sfide future nel settore automotive.  

Lo si è potuto constatare all’ultima edizione di Autopromotec, il palcoscenico perfetto per presentare le più recenti innovazioni di gamma: Tester DIV.O, lo strumento diagnostico di ultima generazione; STAR, nuovo software di gestione per l’officina 4.0; Security Pass, soluzione che permette di effettuare diagnosi sulle vetture FCA di nuova generazione dotate di Security Gateway (SGW).
 

Diagnosi: ora c’è DIV.O

Si chiama Tester DIV.O (Diagnostic 4.0) e rappresenta la nuova generazione di diagnostici Magneti Marelli Aftermarket 4.0. Con Tester DIV.O, infatti, oggi cambia il paradigma della diagnosi: dall’analisi della singola centralina si passa all’analisi del veicolo, grazie alle caratteristiche hardware multicanale e a un’innovativa interfaccia utente.

Il software d’interfaccia può essere installato su PC o Tablet (con Windows 10 o da Android 7) e può interagire con il tester in diverse modalità: Virtual COM USB 2.0 Full Speed USB Type-C, Bluetooth 2.1 + EDR e Wi-Fi certified 802.11 b/g/n 2.4 GHz.
La selezione veicolo, invece, offre molteplici tipologie di ricerca: per targa, codice motore, scan VIN ECU, selezione manuale, tipo centralina e ultimi veicoli selezionati.
Il tester DIV.O è dotato del microprocessore ARM Cortex A7 Dual Core che evidenzia le reti di connessione e permette un immediato accesso alle centraline del sistema veicolo, identificando istantaneamente la comunicazione e la relativa presenza di errori.

Tra le altre funzionalità, lo strumento diagnostico offre la possibilità di gestire le visualizzazioni contemporanee di parametri, stati, attivazioni, codifiche e telemetria; anche da più centraline simultaneamente.
Oltre a visualizzare il valore e il riferimento, è possibile “graficare” uno o più parametri: una pratica funzione di ricerca, infatti, facilita la selezione del parametro interessato.

Le caratteristiche hardware permettono inoltre di gestire in modo integrato la nuova funzione di “security pass” per lo sblocco della diagnosi su veicoli FCA con SGW (Security Gateway).
Segnaliamo, inoltre, che il Tester DIV.O, grazie alla sua innovativa configurazione, può gestire anche i protocolli SAE J2534 (Pass-Thru), CAN FD e DoIP (ISO13400).
L’aggiornamento del tester avviene automaticamente attraverso la connessione Wi-Fi dell’officina.

DIV.O può essere integrato con STAR, un software completo di gestione dell’officina con banca dati tecnica. La combinazione mette in relazione i guasti con la ricerca dei ricambi interessati grazie a un algoritmo Magneti Marelli Aftermarket brevettato.
Completa l’offerta un Tablet Rugged con livello di protezione IP65, ottime caratteristiche di velocità, memoria e protezione del display.
 

Security Pass: soluzione per diagnosi FCA

Security Pass è la soluzione che permette di effettuare la diagnosi sulle vetture FCA di nuova generazione, dotate di Security Gateway (SGW).
A partire dalla seconda metà del 2017, infatti, FCA ha introdotto un filtro (SGW) che intercetta le comunicazioni tra le centraline di bordo e il tester, permettendo solo la lettura dei dati di diagnosi e bloccando le funzioni attive come la cancellazione degli errori, le regolazioni, le attivazioni, gli azzeramenti service, etc.

Ad oggi il sistema SGW è installato a bordo di quasi tutta la gamma dei veicoli FCA. Ad esempio Alfa Romeo Giulia e Stelvio; Fiat Tipo, 500, 500L, 500X; Jeep Renegade, Compass, Wrangler e Grand Cherokee.
Per una diagnosi completa di questi veicoli, allineata a quanto previsto dal costruttore, e quindi in modo assolutamente legale con un tester multimarca, è necessario accedere al sito FCA (www.technicalinformation.fiat.com) e dopo aver registrato la propria officina, acquistare un abbonamento specifico.

Dopo aver collegato Security Pass via USB al PC (Win 10), connesso a internet, e inserite le credenziali del sito FCA con le quali si è acquistato l’abbonamento, è possibile sbloccare la centralina SGW e procedere con la diagnosi completa del veicolo.
Il cavo a Y in dotazione permette di collegare qualsiasi tester di diagnosi multimarca ed effettuare tutte le funzioni attive disponibili.
Oltre allo sbocco della centralina SGW, Security Pass permette anche di disattivare, all’occorrenza, le funzione Logistic Mode e Limitazione Prestazioni (per i veicoli a benzina).
Uno strumento indispensabile per chi lavora con le flotte o su vetture recenti del marchio FCA, sviluppato secondo le relative linee guida e conforme al mantenimento della garanzia veicolo.
 

STAR: software per l’officina 4.0

Per ultimo, ma non per importanza, l’azienda presenta STAR: un moderno software di gestione dell’officina 4.0, in grado di accompagnare l’autoriparatore durante tutte le fasi dell’attività lavorativa.

La struttura modulare permette di personalizzare il programma secondo le proprie necessità; le banche dati online garantiscono un costante e rapido aggiornamento dei contenuti, mentre i dati personali dei clienti, inseriti dall’officina, vengono salvati localmente sul proprio PC, preservandone la riservatezza. La tecnologia responsive garantisce che l’interfaccia grafica si adatti in modo automatico al dispositivo con il quale viene visualizzata (pc, tablet, smartphone).

STAR introduce alcune funzioni per l’officina 4.0 tra le quali:

-Funzioni SMART: come il sistema OCR, che sfrutta le fotocamere integrate nei dispositivi di ultima generazione per leggere, ad esempio, il libretto di circolazione, riconoscendo in automatico i dati utili per essere salvati nell’anagrafica del veicolo; il riconoscimento vocale, con il quale poter velocizzare l’inserimento di dati.

-Funzioni IoT: l’interattività e la connettività consentono al programma di poter dialogare con altri dispositivi, primo fra tutti il Tester DIV.O, al fine di automatizzare i processi lavorativi. Può altresì essere collegato ad altri software per aumentare i propri contenuti e dare la possibilità all’autoriparatore di vivere appieno una nuova esperienza.

-WEB APP: uno strumento di comunicazione efficace che l’autoriparatore può utilizzare per azioni di marketing nei confronti del cliente. L’officina potrà restare in contatto con il proprio cliente per proporre campagne promozionali, ricordare l’appuntamento o ritiro veicolo, ricordare le scadenze, inviare preventivi per l’accettazione. Con questo strumento l’autoriparatore avrà la possibilità di comunicare in maniera chiara e diretta, fidelizzare la propria clientela, farsi pubblicità e valorizzare la propria attività.

 -Funzioni per monitorare le performance: statistiche specifiche daranno la possibilità di misurare e avere sotto controllo molti aspetti relativi alle attività svolte in officina. Ad esempio è possibile evincere quali attività sono più proficue per l’officina stessa.

-Integrazione gestionali distributori ricambi: permette l’interazione con i principali gestionali in uso presso i distributori di ricambi; in tempo reale è possibile visualizzare la disponibilità, il prezzo riservato del ricambio ed eventualmente eseguire l’ordine. In questo modo, riducendo i tempi di intervento, si ottimizza il flusso riparativo.

Photogallery

Tags: diagnosi magneti marelli magneti marelli checkstar autodiagnosi

Leggi anche