Articoli | 19 Novembre 2019 | Autore: Giuliano Tosi

Corteco mette in mostra la qualità dei tubi freno

In un incontro con ricambisti e officine Corteco propone uno dei suoi prodotti chiave: il tubo freno, uno dei componenti fondamentali per la sicurezza della frenata.

Il contatto diretto con ricambisti e officine è fondamentale per far meglio comprendere le caratteristiche e il valore di un prodotto e di una azienda. La partecipazione di Corteco a eventi come Xmaster Evolution Tour, vanno proprio in questa direzione.

Vediamo l’esperienza Corteco alla prima tappa di Xmaster a Sarno (SA).
 

Corteco sinonimo di qualità

“Se volessimo descrivere Corteco con poche parole sarebbe possibile cominciare con: qualità, ampiezza di gamma e innovazione”.
Comincia così la presentazione di Corteco, che prima di parlare direttamente di prodotto sottolinea come un’azienda si fondi sulle persone che ci lavorano e su valori ben definiti che ne permeano l’attività.

“Dietro a queste tre espressioni - prosegue l’azienda - è presente un lavoro di più ampio respiro, dedicato sì ad un’ampia gamma di prodotti, ma che fa riferimento in primis alle persone: c’è il know-how della casa madre, il gruppo Freudenberg, accompagnato però dalla passione, dalla cura del cliente e dalle capacità imprenditoriali tipiche italiane.

L’attenzione e l’impegno verso tutti gli attori della filiera dell’aftermarket indipendente aggiungono a Corteco quel valore supplementare che va a sommarsi a una gamma prodotti dalla qualità pari all’originale. Si tratta di un lavoro lungo e continuativo che lo staff italiano porta avanti fin dal principio e che fa di Corteco un fornitore leader per le tenute e per i componenti per il controllo delle vibrazioni”.
 

Il tubo freno incontra ricambisti e officine

Il tubo freno Corteco è un prodotto particolarmente importante tra i vari disponibili a gamma, in quanto si tratta di un dispositivo di sicurezza, spesso sottovalutato dall’utilizzatore finale. Questo, infatti, dovrebbe essere controllato come da specifiche tecniche della casa costruttrice.

È necessario sostituire il tubo freno in caso di eccessiva usura, in modo da rinnovare l’efficienza dell’impianto frenante. Ripristinandone le performance originali, infatti, si evita che il tubo freno perda la propria “indeformabilità” e, di conseguenza, la capacità di trasferire la pressione dal pedale alla pinza del freno.
Di tutto questo si è parlato anche durante la prima tappa di Xmaster, un progetto rivolto ai ricambisti ed alle officine, organizzato e coordinato da Autodis Italia e GGroup, svoltasi nel Circuito Internazionale di Sarno, ai piedi del Vesuvio.

L’occasione è stata unica: i visitatori hanno avuto la possibilità di testare in pista l’importanza del corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza (ADAS), comprendendone così, il valore di un’attenta e accurata manutenzione, al fine di prevenire spiacevoli inconvenienti.
Ai meccanici, in più, si è presentata l’occasione di toccare con mano la qualità del tubo freno Corteco. In fase di produzione, infatti, il tubo freno Corteco è sottoposto a numerosi controlli secondo le normative vigenti. Tutti i tubi freno Corteco devono passare il test di pressione e vengono marchiati solamente dopo il superamento di tale test.

Insomma, un prodotto sviluppato e lavorato con un unico obiettivo: mettere la sicurezza al primo posto.
Corteco conta a gamma più di 2.000 tubi freno, riuscendo così a far fronte a più di 4.500 corrispondenze OE e 44.000 applicazioni, con una copertura del 92% del circolante europeo.

Per seguire tutti gli aggiornamenti Corteco è possibile consultare il catalogo online Ecatcorteco.com e il portale findyourseal.

Photogallery

Tags: corteco tubi freno

Leggi anche