Articoli | 23 Settembre 2016 | Autore: redazione

Accendi i fari con Philips

Tante le novità a marchio Philips per l’auto e l’officina: ecco una panoramica di ciò che è stato presentato ad Automechanika.
 

Da sempre l’illuminazione auto rappresenta un concentrato di tecnologia, dove design ed estetica vanno a braccetto con la sicurezza, all’insegna di una visibilità totale anche in condizioni ambientali difficili. Una buona visibilità, infatti, è il prerequisito per una pronta reazione del guidatore in caso di oscurità e condizioni atmosferiche avverse.
Per questo Philips investe continuamente in ricerca e sviluppo, per poter proporre al mercato soluzioni sempre più performanti in termini di luminosità e che rispondano anche alle esigenze estetiche di un componente che sempre più disegna il volto di un’auto.
Vediamo le novità presentate ad Automechanika Francoforte.
 
RacingVision: un’alogena super potente
Una lampada alogena molto potente, ideale non solo per la guida notturna, ma anche per clima invernale, strade male illuminate, sterrati... in pratica una prestazione di livello sportivo anche per la guida su strada.
Omologata, nel pieno rispetto delle normative ECE, certificate ISO e QSO, la lampada RacingVision genera una luce fino al 150% più intensa (rispetto allo standard minimo di legge), permettendo a chi guida di vedere più lontano e con maggiore contrasto, anche con l'effetto accecante delle vetture che avanzano in direzione opposta.
Maggior comfort di guida dunque, grazie alla potenza del fascio luminoso, ma anche un vantaggio ulteriore per il conducente, che ha più tempo per reagire alle situazioni della strada e beneficia così di una guida più sicura e più piacevole.
La particolare temperatura di colore delle luci RacingVision (fino a 3500 Kelvin) favorisce la messa a fuoco visiva, permettendo di identificare più rapidamente eventuali ostacoli. L’elevata luminosità è realizzata grazie alla geometria ottimizzata del filamento ad alta precisione, al vetro al quarzo con rivestimento cromato e ai quasi 13 bar di pressione del gas interno
Le lampade RacingVision sono in vendita nelle versioni H4 e H7.
 
X-tremeVision: lampada allo Xeno di seconda generazione
Basate sulle ultime innovazioni nella tecnologia allo Xeno, le lampade Philips X-tremeVision di seconda generazione offrono una particolare composizione dello spettro luminoso, che risulta confortevole per gli occhi, garantendo massima visibilità e sicurezza.
Studi recenti, infatti, hanno dimostrato che le lampade allo Xeno favoriscono la concentrazione alla guida e aiutano a distinguere ostacoli, irregolarità del terreno, incroci, curve e segnaletica molto più rapidamente delle luci convenzionali.
Inoltre, non producono effetti abbaglianti sul traffico che viaggia in direzione opposta.
La tecnologia di precisione dell'arco, allineato a 150-350µm, dirige il fascio luminoso verso il punto esatto della strada in cui serve e, con il 150% di luce in più rispetto agli standard minimi legali, il guidatore vede gli ostacoli in anticipo e beneficia di una migliore visione periferica.
Le lampade Philips X-tremeVision di seconda generazione sono realizzate con vetro al quarzo (più robusto del vetro temprato) con trattamento anti-UV. Il vetro sopporta temperature fino a 800°C, per una resistenza massima agli shock termici e alle vibrazioni, senza rischi di esplosione. La resistenza a maggiori livelli di pressione interna permette inoltre di generare una luce molto più potente; l’intensa luce bianca prodotta è paragonabile alla luce diurna e rende la guida più confortevole e sicura anche nell'oscurità.
Per il mercato aftermarket sono disponibili nelle versioni D1S, D2S, D2R, D3S e D45.
 
WhiteVision: per una luce bianca come il Led
Anche nel caso delle lampade WhiteVision siamo di fronte alla seconda generazione con tecnologia Xeno. Una soluzione che si caratterizza per un potente fascio di luce bianca, intensa e luminosa, con la stessa temperatura di colore delle luci Led diurne (fino a 5000 Kelvin) e conferisce alla vettura un look armonioso ed elegante.
I potenti fasci luminosi proiettano sulla strada una luce uniforme, senza effetto abbagliante sul traffico proveniente in direzione opposta, e migliorano del 120% la visione rispetto allo standard minimo di legge, pur rispettando i vincoli legali.
Il conducente beneficia di un maggiore contrasto ottico: oggetti e segnaletica gli appaiono più nitidi, con grande vantaggio in termini di concentrazione e di prontezza al volante.
Come le X-tremeVision, anche le lampade Xeno WhiteVision di seconda generazione sono realizzate in vetro al quarzo con trattamento anti-UV.
Omologate secondo i severi requisiti ECE e certificate ISO e QSO, sono disponibili nelle versioni D1S, D2S, D2R e D3S.
 
Matchline: come illuminare al meglio l’auto mentre si lavora
Pensati soprattutto per le carrozzerie, il proiettore LED MatchLine PJH20 LED e la lampada MDLS CRI LED, sono ideali per illuminare con una potente luce bianca le diverse fasi di riparazione e controllo colore di una carrozzeria.
Tutte e due le lampade, infatti, offrono una temperatura colore di 6.000K, cioè la luce è bianca come quella naturale e questo significa che si evita il rischio di metamerismo. Il metamerismo è un problema che si verifica regolarmente con i verniciatori quando danno il colore a un’auto sotto la convenzionale luce gialla: l’automobile riparata lascia la carrozzeria e la differenza di colore della parte riparata alla luce del giorno si rende subito visibile rispetto al resto della macchina.
L’indice di resa cromatica (CRI) misura la capacità di una fonte di luce di rivelare il vero colore di un oggetto. Le sorgenti di luce con un basso indice di resa cromatica mostrano i colori in modo innaturale, rendendo virtualmente impossibile far combaciare accuratamente il colore. Philips MatchLine fornisce una luce con indice CRI 92, un punteggio molto elevato dunque su una scala di 100.
Inoltre, queste potenti lampade sono dotate di un filtro opaco per ridurre i riflessi, assicurando comfort di utilizzo e permettendo di individuare anche le più piccole imperfezioni e garantendo così una perfetta corrispondenza dei colori per un risultato finale di alta qualità.
Proiettore di controllo colore Philips MatchLine PJH20 LED
Grazie alla modalità a due fasi, il raggio luminoso può essere regolato a seconda delle specifiche esigenze e ha un raggio grandangolare di 90°. Il proiettore, inoltre, è dotato di una modalità “boost” che fornisce addirittura 2.300 lumen per illuminare una zona di lavoro ampia, identificare i veri colori e verificare i minimi dettagli di un lavoro di verniciatura. Per una luce più bassa o per contenere il consumo della batteria, la modalità può essere modificata in “normale” con 1.200 lumen.
Il proiettore ha una batteria al litio ricaricabile che può durare fino a 4 ore e un cavo di alimentazione lungo 5 metri che permette di muoversi agevolmente intorno alla postazione di lavoro anche per tempi lunghi. Dispone inoltre di una resistenza all'impatto di IK09 ed è resistente all’acqua e alla polvere fino a IP67: è uno strumento di illuminazione costruito per durare.
Lampada di controllo colore Philips MDLS CRI LED
Piccole e versatili, perfette per veloci lavori di controllo colore. Le lampade dispongono un emettitore rotante di 300° per un raggio di luce multidirezionale che permette la massima flessibilità e una copertura a 360° libera da zone buie: in tal modo il prodotto può essere collocato ovunque intorno all’area di intervento permettendo così l’individuazione anche di piccole imperfezioni per una finitura di qualità superiore.
Per verificare i dettagli più piccoli, è disponibile una modalità “boost” che fornisce 500 lumen per le esigenze di illuminazione di tutti i giorni; per conservare la batteria, è disponibile una normale modalità da 250 lumen e, per una luce più intensa, tutti e tre i moduli possono essere combinati per ottenere fino a 1.500 lumen.
La lampada di controllo colore MDLS CRI LED ha ganci e magneti incorporati per un lavoro a mani libere, così come anche una batteria che dura 5 volte più a lungo delle batterie tradizionali, fornendo 1.500 cicli di ricarica – invece dei 300 standard – che corrispondono a circa 5 anni di utilizzo continuativo. Ha, inoltre, una capacità di ricarica veloce che permette la ricarica in meno di
 

Photogallery

Tags: lampade da lavoro lampadine Philips Automotive illuminazione lumileds automechanika 2016

Leggi anche