Articoli | 09 Ottobre 2017 | Autore: Giacomo Macrì

Tubi freno: Corteco svela le carte

"Poco considerato, ma estremamente importante": ecco come Corteco rilancia i tubi freno. Vediamo la proposta dell'azienda di Pinerolo (TO).

 

Il tubo freno è un prodotto che purtroppo, pur essendo necessario per la sicurezza del veicolo, viene sottovalutato in primis dai conducenti.

Per comprendere l’importanza di questo componente basti pensare che la sua rottura causa la totale mancanza di potenza frenante all’impianto, con conseguenze che possono essere anche molto gravi, se non addirittura letali.

Dopo questa doverosa premessa, vediamo cosa propone Corteco che ad oggi conta su una gamma tubi freno di oltre 2.000 codici di qualità OE o equivalente per 12.000 applicazioni con una copertura pari al 92% del circolante europeo.

Perchè i tubi freno sono importanti

Invecchiando, il tubo freno perde la sua indeformabilità, non trasmettendo più istantaneamente la pressione esercitata sul pedale a tutto l’impianto frenante. Questo effetto, chiamato “palloncino”, difficilmente viene percepito dall’automobilista, che dunque sottovaluta la problematica.

Per contro, l’effetto palloncino ha invece serie implicazioni, in quanto allunga lo spazio di frenata, ritarda la risposta al pedale e peggiora il “pedal feel”.

Per quanto concerne la sicurezza, l’azienda ricorda di non sottovalutare il posizionamento degli accessori e la corretta lunghezza del tubo freno, dato che un tubo di diversa lunghezza può subire rotture premature e malfunzionamenti dovuti all’errata integrazione con il sistema sospensivo della vettura.

Tubi freno di qualità

Il messaggio di Corteco è chiaro: il tubo freno deve rispettare le specifiche OE poiché l’utilizzo di tubi freno con caratteristiche non adeguate agli standard OE, può generare seri problemi in termini di sicurezza stradale.

Corteco per garantire un prodotto di qualità, ogni giorno eff ettua numerosi test, i tre principali sono: il controllo di pressione (eseguito a 120 Bar su tutti i particolari prodotti), quello di trazione (sul primo pezzo del lotto di produzione) e quello di chiusura raccordo. Tutto il sistema produttivo dell’azienda è certificato secondo le norme ISO 9001-2008. Inoltre, per una perfetta tracciabilità del prodotto e nel rispetto dei più elevati standard di qualità e sicurezza, tutti i tubi sono realizzati in conformità con i requisiti D.O.T., FMVSS 106 e SAE J1401.

Tre i valori prefissati: massima effi cacia (spazi di frenata ridotti), sicurezza (ogni tubo freno è rintracciabile dalla produzione al montaggio) e qualità (prestazioni di lunga durata e aumento dell’effi cienza del sistema di frenata).

In pochi lo sanno...

Corteco raccomanda di sostituire i tubi freno ogni quattro anni o 80.000 km e sempre insieme al liquido freni, così da rinnovare completamente l’impianto e ripristinare le performance originarie del veicolo.

Photogallery

Tags: sistema frenante corteco tubi freno

Leggi anche