Articoli | 10 Ottobre 2017 | Autore: Giacomo Macrì

La meccatronica NTN-SNR nel cuore dei dispositivi lidar

Dopo quattro anni di lavoro congiunto con Valeo e un costruttore automobilistico, NTN-SNR presenta il sensore d'angolo ad alta risoluzione progettato per il lidar "Scala" ideato da Valeo.

 

Forte del suo know-how, NTN-SNR ha progettato un sensore d’angolo ad alta risoluzione, componente principale del lidar “Scala” ideato da Valeo, che dal 2017 equipaggia un veicolo di serie. Per la prima volta, infatti, sostiene l’azienda, un veicolo è dotato di funzioni di guida autonoma di livello 3 “eyes off ” su strada a due corsie separate da una barriera centrale sotto i 60 km orari.

Questo sensore è frutto dell’esperienza di NTN-SNR, un’evoluzione della propria tecnologia ASB® che, 20 anni dopo la sua creazione, risponde perfettamente alle aspettative del dispositivo lidar in termini di risoluzione, di affidabilità e di precisione.

In quanto partner del suo sviluppo, NTN-SNR si posiziona quindi tra i principali protagonisti della meccatronica.

Risoluzione, controllo e precisione

Il sensore d’angolo sviluppato da NTN-SNR consente di misurare con alta precisione lo spostamento degli specchi rotanti del lidar che ricevono la luce riflessa dagli ostacoli per generare un’immagine dell’ambiente che circonda il veicolo. Il dispositivo di NTN-SNR unisce due elementi: un codificatore magnetico bipista, installato direttamente sul rotore del motore di rotazione degli specchi, e un sensore fisso che misura la posizione angolare di questo rotore.

NTN-SNR ha progettato così un sensore ad alta risoluzione che trasmette oltre 5.000 segnali per giro (“front”) con una precisione di misurazione angolare di alcuni decimi di grado.

Inoltre, grazie alla seconda pista, un impulso di riferimento consente di ottenere la posizione angolare “assoluta“ dello specchio nel suo ambiente e di confermarla a ogni giro. Questa precisione estrema era la condizione sine qua non per equipaggiare il lidar di una tecnologia a sensore magnetico, molto meno costosa e più robusta rispetto a quella ottica.

Una collaborazione fruttuosa

La collaborazione avviata con Valeo rappresenta il riconoscimento della qualità del lavoro svolto da NTN-SNR nel campo della meccatronica sin dal lancio dell’ASB® nel 1997. La progettazione di questo dispositivo ha richiesto quattro anni di lavoro congiunto tra i tecnici di Valeo, di NTN-SNR e del costruttore automobilistico. Con un avvio in serie nel 2017 e le prospettive di una produzione annua di 150.000 pezzi entro il 2019, la tecnologia ideata da NTN-SNR per il lidar offre grande opportunità per il futuro in quanto altre case automobilistiche stanno sviluppando veicoli a guida autonoma e sono già in fase di test.

Inoltre, NTN-SNR e Valeo lavorano già alla seconda generazione del lidar, che offrirà ancora più precisione e risoluzione e che entrerà a far parte della serie di sensori periferici a 360° che Valeo sta sviluppando.

Photogallery

Tags: NTN Snr sensori

Leggi anche