News | 20 Dicembre 2018 | Autore: redazione

​Sicurezza ZF: c’è l’airbag che prevede l’incidente

ZF ha presentato il nuovo airbag “pre-crash” che può aprirsi immediatamente prima di una collisione. Vediamo più in dettaglio di cosa si tratta.

 

L’ultima novità di ZF, che si impegna costantemente nel raggiungimento dell’obiettivo “zero emissioni e zero incidenti”, è un avanzato airbag esterno “pre-crash”. Vediamo di cosa si tratta e tutte le altre novità presentate dall’azienda tedesca in occasione del simposio “Airbag 2018” di Mannheim, tenutosi dal 26 al 28 novembre scorsi.

Meno lesioni agli occupanti

Progettato per aprirsi esternamente sulla parte laterale del veicolo, questo airbag rappresenta un’ulteriore protezione della zona di deformazione in caso di incidente. Test hanno dimostrato che è in grado di contribuire alla riduzione della gravità delle lesioni degli occupanti fino al 40%.

In occasione del simposio, ZF ha presentato l’attuale stato di sviluppo del sistema esterno pre-crash, descrivendo anche la strategia di attivazione e i requisiti per il ‘test del palo’.
 

Ben protetti anche nelle nuove posizioni di seduta

Oltre alla sempre maggiore connessione tra tecnologie di sicurezza attiva e passiva, la sicurezza degli occupanti deve essere adattata anche alle nuove posizioni di seduta. Un veicolo che viaggia in modalità altamente automatizzata consentirebbe idealmente al guidatore di rilassarsi o lavorare.

In futuro, sarà possibile reclinare il sedile o girarlo in altre direzioni. I sistemi di ritenuta come le cinture di sicurezza e gli airbag devono essere progettati per consentire la protezione degli occupanti in queste flessibili posizioni di seduta e saranno sempre più integrati nel sedile stesso. Gli airbag adattivi ‘dual contour’ sono stati sviluppati a tal fine. Questi airbag sono progettati per adattarsi alla posizione dell’occupante e al nuovo grado di libertà del comportamento degli occupanti creato dalla guida automatizzata.
 

Un cuscino di sicurezza nel mezzo

Per contribuire alla riduzione del rischio di collisioni tra gli occupanti dei sedili anteriori o con componenti strutturali interni in situazioni di urto laterale in cui gli occupanti si trovino sul lato opposto rispetto a quello dell’urto, un airbag ‘far-side’ è in avanzata fase di sviluppo da parte di ZF.

Si apre al centro del veicolo ed è stato progettato per contribuire a soddisfare i futuri requisiti di test previsti dalle normative: “Tali requisiti di test Euro NCAP, previsti per il 2020, estendono i controlli sulla sicurezza al lato opposto rispetto all’impatto laterale,” sottolinea Norbert Kagerer, head of development at ZF’s Passive Safety Systems Division. “In futuro, il far-side airbag potrebbe rivelarsi necessario per ricevere una valutazione di 5 stelle per la sicurezza in caso di incidente.”
 

Flessibilità e leggerezza

ZF sta anche affrontando altri mega trend del settore automotive con lo sviluppo dell’airbag per le ginocchia più leggero del mercato: “Grazie al suo peso ridotto, il veicolo consuma meno carburante e rilascia meno emissioni,” afferma Kagerer. “Inoltre, le dimensioni ridotte e la maggiore flessibilità aiutano a soddisfare i nuovi requisiti dei futuri veicoli elettrici e autonomi.” Caratterizzato da un alloggiamento realizzato in tessuto anziché in metallo, il nuovo componente di ZF pesa fino al 30% in meno rispetto ai tradizionali airbag per le ginocchia. La produzione di serie avrà inizio nel 2019.
 

Il volante del futuro

L’airbag del guidatore è attualmente posizionato nel volante ed entrambi sono parte integrante del sistema di sicurezza. I veicoli parzialmente o altamente automatizzati saranno presumibilmente caratterizzati in futuro da un volante che evolverà con nuove caratteristiche di progetto. Oltre alla classica forma rotonda, sarà disponibile piatto o in qualche misura aperto.

In combinazione con nuovi meccanismi pieghevoli, assicurerà più libertà di movimento agli occupanti. Display integrati, ad esempio, aumenteranno l’interazione con gli occupanti e consentiranno un maggiore controllo dal volante dei sistemi interni.

Photogallery

Tags: zf guida automatizzata guida autonoma

Leggi anche

ARTICOLI | 20/07/2017ZF presenta il futuro dell’auto