News | 27 Febbraio 2019 | Autore: redazione

​Cati apre a Roma: continua l’avanzata
Dopo aver fatto parlare di sè nel mercato internazionale con l'ingresso in global one automotive lo scorso ottobre (effettivo da gennaio 2019), Cati continua la sua avanzata anche in Italia con l'apertura di una nuova filiale nella capitale che va ad aggiungersi alle sedi di Torino, Bologna, Milano, Brescia e Padova.

Il 2 febbraio, infatti, è stata ufficialmente inaugurata la filiale romana di Cati situata in Via Carciano 59, zona Settecamini. Per l’occasione l’azienda ha organizzato una convention a cui hanno partecipato oltre 150 ricambisti di Lazio, Abruzzo e Molise.

La mattinata si è aperta con la visita della filiale con i suoi circa 4.000 mq di magazzino, cui ha fatto seguito una breve presentazione dell’azienda e del suo staff da parte di Mauro Albertinotti, responsabile vendite.

A rappresentare la Cati, insieme ad Albertinotti, erano presenti: Guido Bertero, presidente di Cati; Roberto Rossi, amministratore delegato; Giorgio Fissore, responsabile amministrativo; Sergio Fassio, responsabile della logistica; Marco Sasdelli, responsabile acquisti e Marco Ferreri, il responsabile vendite di area delle regioni Lazio, Abruzzo, Molise e Toscana.
 

Giro d’affari e capillarità sul territorio

Mauro Albertinotti ha illustrato in dettaglio il modus operandi di Cati, a partire dalla scelta dei fornitori.

Cati può vantare, infatti, relazioni consolidate con aziende nazionali e internazionali, note nella produzione di componenti di qualità pari all’originale, con i quali nel 2018 ha sviluppato un giro di affari in acquisto pari a circa € 70.000.000.

Il reparto acquisti dell’azienda è composto da otto persone che gestiscono l’approvvigionamento giornaliero delle oltre 100.000 referenze movimentate da Cati nel corso del 2018.
Il costante incremento della quantità di prodotti gestiti, ha richiesto notevoli investimenti relativamente alle strutture di immagazzinamento delle merci, le cui superfici sono passate dai circa 8.700 metri quadrati del 2013, ai circa 25.000 attuali.

Con sei depositi e oltre €27.000.000 di valore di stock, Cati assicura la rapida reperibilità di una vasta gamma di prodotti su gran parte del territorio nazionale.
 

Visione strategica e accordi

La visione strategica di Cati consiste, quindi, nel consolidare il proprio ruolo di punto di riferimento per il ricambista indipendente, supportandolo nella crescita attraverso iniziative quali, ad esempio, le AME (Aree di Miglioramento Economico): un insieme di servizi attraverso cui Cati mette a disposizione del ricambista mezzi e strumenti atti ad accrescerne le potenzialità commerciali (attività promozionali, formative, di marketing e comunicazione).

Roberto Rossi ha, poi, concluso l’incontro sottolineando l’importanza e la necessità per tutte le aziende che vogliono recitare un ruolo da protagonista nel IAM, di continuare a investire per seguire i trend di trasformazione tecnologica, commerciale e distributiva che questo settore evidenzia in maniera forte e inequivocabile.

In questa ottica, si inquadra la scelta di Cati di divenire socia della neonata GO Automotive scarl. GO Automotive, nasce con l’obiettivo di proporre soluzioni e servizi per la manutenzione e riparazione di flotte di veicoli, puntando, nel contempo, a sviluppare e consolidare relazioni con aziende protagoniste dell’aftermarket automobilistico europeo e mondiale.

Per questo motivo, da gennaio 2019, GO Automotive è entrata a far parte del consorzio internazionale global one, un’alleanza strategica e consolidata “tra aziende leader presenti in 19 paesi del mondo”. Cati, quindi, conferma la sua attitudine di azienda propositiva e orientata al futuro, che affronta attivamente le trasformazioni del mercato, determinata a proseguire il cammino di crescita, consapevole del valore dei suoi 70 anni di esperienza.

Photogallery

Tags: cati

Leggi anche

TRADE NEWS | 07/06/2018Cati acquisisce ERA di Padova