News | 30 Settembre 2019 | Autore: redazione

Supporti motore attivi ZF: l’officina è servita

Con il marchio Lemförder, ZF Aftermarket offre oggi supporti motore attivi: componenti di qualità OE fondamentali per il comfort e la sicurezza su strada. Scopriamo l’offerta dell’azienda.

 

All’interno dell’ampia gamma di ricambi che ZF Aftermarket offre al mercato indipendente, troviamo anche la famiglia dei supporti motore attivi a marchio Lemförder di qualità OE e a disposizione di tutti gli autoriparatori.

Questi componenti intelligenti sono installati principalmente su modelli di auto di livello premium, dove offrono il miglior comfort possibile in termini di smorzamento di vibrazioni e rumore, sia a motore al minimo sia durante la guida, grazie alla loro curva caratteristica commutabile.
 

Supporti motore: le funzioni

I supporti motore collegano il motore, o la trasmissione, alla carrozzeria del veicolo. Utilizzare una semplice connessione rigida trasmetterebbe le vibrazioni, i rumori ed il movimento dal motopropulsore al veicolo: ecco perché i costruttori di autovetture installano componenti in gomma-metallo o supporti motore ammortizzati in modo idraulico, con notevole miglioramento del comfort di marcia.

Per ottenere un perfetto smorzamento delle vibrazioni in qualsiasi condizione di marcia, sia in modalità folle che durante la guida, sono stati sviluppati i supporti motore commutabili elettronicamente. Una possibile variante è la presenza di una molla pneumatica integrata.
Se il motore è in folle, un interruttore attiva una molla pneumatica integrata nel supporto motore. La molla pneumatica assorbe i movimenti del motore a bassa frequenza mentre il veicolo è fermo. Durante la guida, il supporto passa a un meccanismo idraulico a seconda della velocità del veicolo e del regime del motore. Ciò rende il supporto notevolmente più rigido, creando contemporaneamente una maggiore libertà di movimento per i componenti collegati.

ZF ha così sviluppato supporti motore commutabili elettronicamente che possono attivare due diversi comportamenti a seconda della velocità del veicolo e del regime del motore.
 

Rumori e vibrazioni: sintomi di danni?

I supporti motore sono soggetti a usura, ma non è semplice diagnosticarla: ultimamente sono, infatti, installati in posizione nascosta e dietro alle coperture del motore.

ZF Aftermarket riporta, dunque, alcuni problemi che possono indicarne l’usura:
•          Perdite di liquido o segni di deterioramento della gomma;
•          Maggiore trasmissione delle vibrazioni alla carrozzeria del veicolo;
•          Movimenti del motore (riverbero) quando si spegne il motore;
•          Rumori di scatti/schiocchi durante le variazioni di carico del motore.

Le officine dovrebbero sempre installare ricambi di qualità OE: questi hanno esattamente lo stesso design del componente OE con cui il veicolo è stato equipaggiato di serie. Infatti, anche se un modello di supporto motore si adatta geometricamente a un motore diverso, come un motore a benzina anziché un diesel, potrebbero esserci differenze sostanziali nella progettazione del supporto motore, ad esempio in termini di rigidità.
 

ZF: i consigli per l’officina

ZF Aftermarket raccomanda di sostituire sempre tutti i supporti motore durante le riparazioni, non solo quello difettoso. Altrimenti, esiste il rischio che il nuovo componente debba assorbire forze e vibrazioni più elevate poiché i supporti rimanenti sono già fortemente usurati. Ciò può accelerare l’insorgenza di danni successivi.

Ricordiamo, infine, che ZF Aftermarket offre supporti motore attivi per diversi modelli auto di Audi e di Mercedes-Benz, tra questi:
•          Audi A4, A5, A6, Q5, Q7
•          Mercedes Classe C ed E, GLK, GLC.

Photogallery

Tags: supporti motore zf

Leggi anche