News | 25 Novembre 2019 | Autore: redazione

Officina Sortino: in Italia il primo Excalibur GDi Master
L’officina Sortino di Modica (RG) è dal 1991 che si occupa di revisione, riparazione e rigenerazione di pompe, iniettori e common rail; una competenza e una professionalità che gli hanno permesso di diventare un punto di riferimento in questo settore.

Rosario Sortino, il suo titolare, è molto attento agli sviluppi del settore e per questo ha dotato la sua officina di strumenti diagnostici di ultima generazione, che assicurano lavorazioni di elevata qualità e riparazioni a regola d’arte.

Sull’onda di questa strategia imprenditoriale, l’azienda è la prima in Italia ad avere acquistato un nuovo banco prova iniettori benzina Hartridge, l’Excalibur GDi Master, che permette all’officina Sortino di offrire un servizio completo, implementando la consolidata attività di pompista Diesel per aprirsi anche a nuovi mercati.
L’iniezione benzina, infatti, rappresenta una nuova opportunità di business e il banco Hartridge si distingue per alcune caratteristiche che lo rendono uno strumento particolarmente affidabile.

Sicuramente si tratta di un investimento importante per Sortino, ma le dimensioni dell’azienda, lo spirito innovativo che la caratterizza e il ruolo centrale che svolge sul territorio hanno portato a questa decisione, considerata strategica per ampliare la propria professionalità.
Il banco Excalibur GDi Master di Hartridge, infatti, permette di testare con assoluta precisione tutte le tipologie di iniettori a bobina e piezoelettrico dei diversi brand, con piani di prova “pass or fail” anche personalizzabili e video tutorial che guidano l’utente nelle varie fasi.
Ma la caratteristica distintiva e innovativa di questo banco è che permette di effettuare il test di spruzzata dell’ugello a vista e non a immersione, così da verificare non solo la correttezza delle pressioni di esercizio, ma la pulizia dell’iniettore stesso.

Può capitare infatti che l’ugello pur continuando a lavorare potrebbe essere sporco e quindi spruzzare in maniera non omogenea, causando l’accensione della spia sul cruscotto. Se questa situazione dovesse ripetersi anche dopo che la vettura è stata riparata e controllata, l’officina avrebbe un danno di immagine, ma anche economico, importante.

Il nuovo Excalibur GDi Master permette di ovviare a questa situazione proprio grazie a questa modalità di test a vista, che consente di capire e intervenire in maniera efficace risolvendo il problema.

Photogallery

Tags: hartridge

Leggi anche