News | 04 Aprile 2018 | Autore: redazione

Japanparts Group: un’offerta sempre più completa
Nato come specialista per l’asiatico, oggi Japanparts Group aumenta le sue competenze allargando il campo di attività all’insegna della nuova strategia “yes we have”. Come si evince dal claim, l’intenzione dell’azienda è quella di continuare a rafforzare la specializzazione nell’asiatico, andando però ad aggiungere anche applicazioni per veicoli europei e americani, così da diventare un punto di riferimento globale ed essere un fornitore a tutto tondo.

Un esempio eclatante è quello dell’inserimento degli ammortizzatori per il circolante europeo. Una scelta molto apprezzata dal mercato, tant’è che Japanparts nel 2016 ha aperto un magazzino dedicato con 13.500 mq in più per lo stoccaggio che solo nel 2017 ha registrato quasi i 2 milioni di pezzi in vendita.
Attualmente sono già oltre 2.000 le referenze codificate, con applicazioni per veicoli asiatici ed europei ed americani per una copertura del 95% sul parco circolante con un tasso di servizio che negli ultimi mesi del 2017 ha raggiunto il 94%. Questo assortimento che gode di una garanzia di 24 mesi, può oggi considerarsi uno dei più completi del settore.

Un piano strategico ambizioso che vuole ampliare il raggio d’azione dell’azienda che si concentra sul mondo dell’aftermarket e ricerca costantemente nuove tecnologie all’avanguardia da inserire a catalogo che già per il 2019 prevede di aumentare ancora gli spazi di stoccaggio, grazie al nuovissimo magazzino in costruzione a prolungamento del quartier generale di Verona per raggiungere una superficie globale di 53.000 mq.

L’investimento è importante e si è reso necessario per procedere con il piano di ampliamento della gamma europea per le oltre 30.000 referenze suddivise in 140 famiglie di prodotto già a catalogo ai clienti dei brand Japanparts, Ashika e Japko. Questo consentirà di assicurare la velocità e la garanzia delle consegne, aumentando la copertura dello stock che già ora si attesta intorno ai 6 mesi di vendite con il 91% di evasione ordini.

Per vedere video del magazzino ammortizzatori Japanparts Group clicca qui.
 

Photogallery

Tags: ammortizzatori japanparts ashika japko

Leggi anche