News | 12 Aprile 2018 | Autore: redazione

Check-up primavera: cosa controllo? I consigli ZF all’officina
Durante l’inverno, le auto sono messe a dura prova proprio come i componenti collegati alla sicurezza (ammortizzatori, freni…). Ciò significa che molti automobilisti decidono di sottoporre la propria auto ad un check-up.
Con l’inizio della stagione più mite, invece, gli esperti ZF Aftermarket consigliano e raccomandano di proporre agli automobilisti controlli per verificare le condizioni di alcuni componenti, così da poter alimentare il traffico in officina e fidelizzare i clienti nel tempo.

ZF, inoltre, supporta gli autoriparatori con prodotti di qualità OE e con tutte le informazioni tecniche necessarie dei suoi marchi: Lemförder, Sachs e TRW.

Occhio agli ammortizzatori e agli pneumatici

Gli specialisti di ZF Aftermarket raccomandano di eseguire un primo controllo approfondito dello stato degli ammortizzatori per verificarne l'affidabilità intorno agli 80.000 chilometri e in seguito di ripeterlo ogni 20.000 chilometri, perché il livello di sicurezza di guida necessario può essere garantito solo da ammortizzatori perfettamente funzionanti.

Il cambio degli pneumatici durante il check-up primaverile costituisce l'occasione ideale per un simile controllo. Qualora sia necessaria la sostituzione, i meccanici professionisti sanno che è necessario procedere anche alla verifica dello stato di altri componenti. Soltanto supporti ammortizzatori, tamponi fine corsa e soffietti di protezione stelo in condizioni perfette possono garantire una vita duratura degli ammortizzatori.

Inoltre, ai clienti che desiderano arrivare al prossimo cambio degli pneumatici senza un'ulteriore sosta in officina, i meccanici professionisti dovrebbero raccomandare che le pastiglie dei freni abbiano uno spessore ben superiore a 2 mm, a seconda del chilometraggio percorso dal veicolo a metà anno. Oltre a far controllare lo stato dei dischi e delle pastiglie freno da personale esperto, è essenziale verificare anche le condizioni delle pinze e dei tubi freno, per assicurarsi che non ci siano perdite e che funzionino correttamente.
 

Controlli componenti autotelaio

I componenti dell’autotelaio e dello sterzo come i bracci trasversali possono usurarsi o essere danneggiati dallo sporco o da corpi estranei penetrati nel veicolo. La mancata sostituzione delle parti danneggiate pregiudica il corretto comportamento di marcia del veicolo, mettendo in pericolo la sicurezza degli occupanti. È importante controllare anche lo stato delle guarnizioni in gomma dei giunti. Gli spruzzi d'acqua lavano via lo speciale grasso, consentendo alle particelle di sporco di penetrare nel giunto.
 

L’offerta ZF Aftermarket

Con la gamma freni, ammortizzatori e relativi componenti, componenti autotelaio e sterzo a marchio Lemförder, Sachs e TRW, l'officina è perfettamente equipaggiata per svolgere qualsiasi intervento. ZF Aftermarket offre alle officine non solo una vasta gamma di prodotti di qualità OE, ma anche una serie di servizi in linea con tale livello di qualità. Grazie all'addestramento pratico, alle informazioni tecniche e ai progetti relativi alle reti officine, i meccanici possono acquisire una conoscenza approfondita dei prodotti e dei sistemi, creando la base ideale per diagnosi mirate e riparazioni professionali.
 

Photogallery

Tags: ammortizzatori pneumatici sicurezza pastiglie freni trw zf dischi freno checkup pinze freno bracci trasversali tubi freno

Leggi anche