News | 25 Maggio 2018 | Autore: Tommaso Caravani

Automechanika Dubai: gli italiani promuovono la fiera del Middle East

Soddisfazione per gli espositori italiani a Dubai: crescono i visitatori e gli espositori di una delle manifestazioni più importanti di Africa e Medio Oriente

Il Medio Oriente e in particolare gli Emirati Arabi rappresentano un mercato importante per l’export dei ricambi italiani. In questi paesi, infatti, con una forte economia e un importante mercato delle auto di lusso, anche il mercato dei ricambi ha una naturale tendenza a puntare su prodotti di qualità come quelli made in Italy.

A confermare l’interesse dei produttori nostrani alla manifestazione è stata la partecipazione di oltre 70 aziende Italiane ad Automechanika Dubai che negli ultimi anni hanno raddoppiato lo spazio espositivo passando dagli 800 mq impegnati nel 2011 agli oltre 1.500 dell’edizione 2018.

La manifestazione, d’altronde, ha potuto contare su oltre 27.000 visitatori da oltre 120 paesi, ponendo quindi Automechanika Dubai come reale fiera internazionale e non solo, legata ai mercati locali. In particolare il bacino più interessante è quello che riguarda sia il Medio Oriente sia l’Africa.

“Nel 2017 il parco auto nel Medio Oriente è cresciuto di 10.8 milioni di veicoli rispetto al 2016, raggiungendo i 41,7 milioni alla fine del 2017 - spiega Marco Moretti direttore Marketing Business Unit Aftermarket di Brembo - […] nel 2022 ci saranno 50.6 milioni di veicoli”. Per questo un’azienda come Brembo, ad esempio, ha deciso di partecipare nuovamente alla manifestazione e di lanciare, in questa occasione anche un nuovo disco: Co-cast Brembo, che va ad arricchire la gamma premium del produttore bergamasco. Soddisfatta anche UFI filters, che nelle parole di Luca Betti, Direttore di Business Unit Aftermarket dell’azienda ha sottolineato come UFI sia stata una delle prime aziende italiane a credere nel Medio Oriente, così come Alcar, azienda specializzata nel settore dei ricambi per mezzi pesanti, che con la sua presenza certifica come il mercato mediorientale rappresenta un’opportunità non solo nel settore auto. Non a caso, durante i tre giorni della fiera è stata riorganizzata la Truck Competence, una fiera nella fiera dove 1.500 espositori hanno potuto mostrare i propri prodotti dedicati al settore dei veicoli commerciali e industriali

Photogallery

Tags: automechanika Messe Frankfurt fiere automechanika dubai

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 15/07/2016Automechanika 2016: i magnifici 7
APPROFONDIMENTI | 01/07/2016Il brand Automechanika nel mondo
APPROFONDIMENTI | 01/07/2016Automechanika 2016: #amff16