News | 08 Giugno 2016 | Autore: Alessandro Margiacchi

FCA, CNH Industrial e Salesiani insieme per la formazione dei futuri tecnici d'officina

Premiati a Torino i giovani più talentuosi del progetto TechPro2, il programma di formazione tecnica di Fiat Chrysler Automobiles e CNH Industrial.
 

Ieri, 7 giugno 2016, presso la casa madre dei Salesiani Don Bosco a Torino, si è svolta la prima edizione dell’International TechPro2 Event, manifestazione dedicata al programma di formazione tecnica di Fiat Chrsyler Automobiles (FCA) e CNH Industrial.
380.000 ore di lezione, più di 5.000 stage, presso le reti assistenziali di FCA e CNH Industrial, e 13.000 giovani formati in 8 anni di attività, queste sono alcune delle cifre di TechPro2, il programma di formazione, nato nel 2008, per figure professionali d’officina altamente specializzate, nato dalla collaborazione tra Mopar (il marchio di servizi, customer care, ricambi e accessori di FCA) e Cnos-Fap, il centro nazionale opere salesiane che promuove la formazione e l’aggiornamento professionale. CNH Industrial invece è entrata a far parte dell'iniziativa nel 2011, introducendo un programma specifico relativo ai veicoli commerciali.
L’obiettivo è chiaro: trasmettere ai giovani le conoscenze e le competenze commerciali necessarie per prepararli a un futuro lavoro nel settore automotive e macchinari industriali.

Non è più di un progetto pilota, ma un progetto vero e proprio che funziona e che consegna ai giovani un percorso di vita per farli crescere professionalmente e per garantirgli un futuro ricco di lavoro, di dignità e di famiglia. Ma vediamo qualche altro numero: TechPro2 opera in 4 continenti in 50 scuole di 11 paesi, dall’Argentina al Brasile, dall’India all’Etiopia e dall’Italia fino alla Polonia.

Durante il meeting hanno preso la parola: Don Francesco Cereda, vicario del rettore maggiore della congregazione dei salesiani, Carlo Lambro, presidente mondiale del brand New Holland, e Santo Ficili, responsabile Mopar per la regione EMEA,
Dai loro interventi è emerso come TechPro2 è una realtà concreta, ma soprattutto un progetto mondiale composto da ragazzi di tutto il mondo.
E proprio i giovani sono stati i protagonisti della giornata. Tutti insieme sono saliti sul palco e, grazie al supporto del moderatore Gigi Cotichella, hanno riportato ai presenti i loro dubbi e le domande che la maggior parte dei giovani si pongono ogni giorno. “Tutti ci parlano di lavoro, ma le nostre domande sono: dov’è il mio lavoro? Quali opportunità ci date? Quale futuro ci aspetta?”. Dopo gli studenti ha preso parte alla conferenza, Daniela Ropolo, EMEA sustainable development initiatives manager, che con entusiasmo e orgoglio ha sottolineato come TechPro2 è un percorso soprattutto umano che suscita due forti emozioni: orgoglio per i ragazzi, che si costruiscono un posto nella società, e gratitudine verso di loro perché proprio dal loro spirito di iniziativa e dal loro comportamento si imparano molte cose.

A concludere questa prima parte di interventi sono saliti sul palco Livio Milano, FCA-Responsable HR EMEA, e Don Enrico Peretti, direttore generale federazione Cnos-Fap. Il primo ha mostrato quali sono i programmi e i progetti di FCA e ha affermato a gran voce che il nostro mondo sta cambiando: si sono evoluti i gusti, le esigenze e il modo di vivere l’automobile. In conclusione dell’intervento ha dichiarato: ”TechPro2 è una realtà importante che permette di investire sul nostro, ma soprattutto sul futuro dei ragazzi. Non smettete mai di mettervi in gioco, non accontentatevi mai!”. Don Enrico Peretti invece ha ribadito ancora una volta il successo di TechPro2 soprattutto come progetto per costruire rapporti di collaborazione. “Bisogna educare i ragazzi al lavoro buono. Vogliamo portare tutti loro al successo formativo, dobbiamo crederci”.
Alla fine di questa mattinata sono stati premiati 8 giovani promesse: Simone Cassino, Teshale Belay, Olivia Masedi, Gioele Bombieri, Keith Marian D’Souza, Tomasz Piszckiewciz, Agustin Santiago Salazar Iniguez e Bishoi Said.

Photogallery

Tags: formazione cnh industrial Fca cnos-fap

Leggi anche