Opinioni | 02 Dicembre 2013 | Autore: David Giardino

Informati per rimanere competitivo

Qualsiasi attività deve tenere sotto controllo ogni voce di spesa; sarebbe opportuno che ciò avvenisse in ogni situazione, ma questa necessità diventa stringente quando la situazione di crisi economica l’impone.

Nel mercato della riparazione, in particolare, il costo dei ricambi non è noto ai riparatori, se non telefonicamente attraverso un preventivo proposto dai loro ricambisti di fiducia, ma con un costo di gestione (leggi tempo perso al telefono) che non è più sostenibile né da parte dell’officina né, soprattutto, da parte del ricambista, che deve necessariamente mettere a disposizione linee telefoniche e operatori esperti per individuare il ricambio coinvolto nella riparazione e preventivarne il costo all’autofficina.

Questo modo di procedere è sempre stata la normale prassi di lavoro, che per anni è stato anche il modo più veloce e pratico di lavorare. Oggi, con l’evoluzione dell'informazione attraverso l’utilizzo del web, non è pensabile che non si possa migliorare e velocizzare questa procedura, con la possibilità di incrementare il fatturato senza aumentare i costi per il ricambista e allo stesso tempo avere l’informazione in tempo reale, immediata, online, per l’autoriparatore che deve fare un preventivo al cliente nel momento in cui questo entra in officina. Ecco perché il Gruppo Editoriale Collins ha messo a disposizione del mercato www.autofficinaautorizzata.com, un database gratuito per le autofficine, con tutti i prezzi dei ricambi delle case automobilistiche e di quelli alternativi, con il solo impegno di utilizzare il sistema per effettuare ordini verso i ricambisti collegati alla piattaforma. Ad oggi (24 novembre) sono più di 2.200 le autofficine collegate al database e 70 i ricambisti che hanno voluto essere inseriti nella piattaforma commerciale. Le autofficine possono così conoscere i listini di tutti i ricambi aftermarket, oltre a quelli del costruttore, così da poter effettuare un preventivo preciso e immediato. Inoltre, la nuova funzione del database, che permette di poter stampare il carrello e di salvarlo in formato pdf, aggiunge qualità e fruibilità per l'autoriparatore, che può innanzitutto archiviare un preventivo per un cliente che magari decide di riparare il veicolo in un secondo momento, e in secondo luogo può allegare il costo dei ricambi al documento fiscale. Il ricambista, collegandosi alla autofficina, può fornirle una matrice di sconto (codice coupon) che l'autofficina potrà inserire, così da rendere immediatamente visibile al suo cliente lo sconto sui listini o i netti a lui destinati, per acquistare direttamente attraverso il sistema senza dover perdere tempo al telefono o a spiegare il tipo di veicolo.

Il successo di questa piattaforma, che in soli sei mesi di vita ha gestito oltre 40.000 carrelli inviati dalle autofficine ai ricambisti collegati, certifica la qualità dell’informazione contenuta e l’utilità per il mercato. Lo slogan “informati per rimanere competitivo” racchiude l’esatta volontà del nostro gruppo editoriale, che utilizzando i nostri mezzi di informazione tradizionali in sinergia con i new media, vuole accompagnare l’informazione verso il mercato a 360°.

Commenta


 

CLICCA QUI
PER SCARICARE


 

Photogallery