Opinioni | 16 Ottobre 2015 | Autore: David Giardino

A Cesena una occasione persa



La notizia la conoscete, e sarebbe bellissimo pensare che basti un accordo fra professionisti per fermare il mercato, la concorrenza, l’informazione. Tant’è che probabilmente sarà sembrato fin troppo bello ai riparatori presenti in quella serata accordarsi fra professionisti per fermare la vendita di ricambi on line e non ai propri clienti.

E’ un po’ come illudersi di fermare il tempo fermando semplicemente il proprio orologio. Chissà quanti, usciti dalla serata, dopo la firma del protocollo “contro l’abusivismo” già pensavano a quale lontano parente intestare una società per continuare a vendere al privato senza rischiare di far arrabbiare i propri clienti officine.

La tendenza da parte dell’automobilista di comprare il ricambio direttamente, cercando di risparmiare, è e sarà, sempre inevitabile sino a quando non saranno le stesse officine a proporre uno sconto sul ricambio al loro cliente, disinnescando così la necessità del cliente al risparmio.

Sarebbe stato bello venire a sapere che a Cesena si fosse firmato un protocollo che suggerisse alle officine di trasferire lo sconto sui ricambi al cliente, così da non doverlo fare direttamente i ricambisti. Solo in questo modo le attività delle aziende coinvolte non perderanno mercato ed opportunità. Davvero una occasione persa.

leggi la notizia sull'accordo di Cesena

Photogallery