Approfondimenti | 24 Maggio 2019 | Autore: Giorgio Spolverini

Tagliandi auto online: OK, il preventivo a portata di click è giusto

I cosiddetti “preventivatori” di tagliandi auto online, funzionano quasi tutti nella stessa maniera: si inseriscono targa e km della propria auto, per ricevere in pochi secondi o in una manciata di giorni al massimo una serie di preventivi anche dai “comparatori”.
Sempre più diffusi e utilizzati, sono una grande opportunità per automobilisti e officine, a patto di saperli sfruttare al meglio.

 

Grazie al web, è sempre più facile farsi un’idea chiara di quanto possa valere un servizio, almeno sotto il profilo puramente economico (ma non solo, si auspica…). Così come collegandosi a Booking.it, per esempio, si conosce quanto si spenderà per soggiornare in un determinato posto, allo stesso modo si può sapere quanto può costare un tagliando della propria auto, grazie ai numerosi preventivatori e comparatori di tagliandi auto disponibili online.

Inoltre, molte volte, in quest’ultimo caso, commenti e “Like” aiutano l’automobilista a dirigersi a passo sicuro verso l’officina che più lo ha convinto nella sua selezione.
Tra l’altro, in genere, i risultati di ricerca più attendibili, grazie a una selezione di Google, compaiono sempre per primi.
Insomma, sembra tutto facilissimo, fin qui.
 

Occhio al prezzo

Tutti (o quasi), considerando che circa due terzi degli automobilisti già lo fa normalmente, avranno digitato almeno una volta nella loro vita targa e km del proprio veicolo, per capire quale potrebbe essere il miglior prezzo di manutenzione, secondo il chilometraggio.
I risultati che si ottengono più o meno a stretto giro (da una manciata di secondi a un paio di giorni al massimo per i comparatori dei tagliandi online) naturalmente sono tra i più vari, proprio come succede prenotando una camera in una struttura alberghiera.

Attenzione però, non sempre il prezzo migliore rappresenta la soluzione di riparazione migliore. Per questo, rivolgendosi a marchi riconosciuti (che di solito compaiono per primi attraverso le ricerche effettuate con Google), come potrebbe essere la catena Ibis per il settore alberghiero, in qualche modo si conosce in anticipo cosa aspettarsi: per esempio, un’accoglienza sicura a qualsiasi ora del giorno e della notte, la possibilità di risarcimento nel caso che qualcosa non abbia funzionato a dovere eccetera.

Ecco, sia l’automobilista, sia anche l’officina che decida di usufruire dei servizi di un determinato network alternativo alla rete ufficiale della casa auto, dovrebbe saper valutare tante cose. Naturale che sotto un certo punto di vista, viene da pensare che il risultato più sicuro lo possa garantire la rete ufficiale di chi l’auto che ha bisogno di manutenzione l’ha fabbricata. Basta farsi un giro nei siti ufficiali delle case automobilistiche, come per esempio Volkswagen, per utilizzare facilmente il preventivatore tagliandi online e con pochi click conoscere a quali spese e interventi si va incontro.
Però, di solito, gli interventi da parte della rete della casa auto non sono i più economici, si sa, anche perché l’officina che opera alle dipendenze di essa deve sostenere “certe” spese per mantenere saldo il rapporto con quel ben riconosciuto brand.

Allora, in caso di selezione, sia dal punto di vista dell’automobilista, ma anche dell’operatore professionale che ripara l’auto, può essere più conveniente rivolgersi a marchi di reti indipendenti che però possano lo stesso garantire soluzioni riparative della stessa qualità o finanche migliori di quelle originali e, neanche a doverlo specificare, a prezzi più competitivi.
Soprattutto nel caso di riconosciute reti indipendenti, la selezione dei professionisti che curano la manutenzione dell’auto prenotata online dal consumatore finale, sia esso un privato o un’azienda titolare di flotta, è massima, per mantenere un livello di competitività alta con una concorrenza spietata, che talvolta fa del “super prezzo” la sua unica leva.

A questo punto, se si considerano i grandi marchi professionali alternativi a quelli ufficiali, la differenza di prezzo che si può riscontrare sul preventivo online di un’auto non è tanto sulla manodopera, ma sull’impiego di tipologia ricambi ricercata: va da sé che i ricambi equivalenti agli originali realizzati nella maggior parte dei casi dai fornitori di primo equipaggiamento della case auto siano più convenienti di quelli “ufficiali”, per cui non inficeranno assolutamente sulla qualità dell’intervento finale e, in caso di veicolo ancora in garanzia, sulla validità della stessa se il tutto viene condotto secondo quanto prescritto dal costruttore.
 

La geolocalizzazione

Un altro grande vantaggio offerto dalla preventivazione tagliandi online consiste nella ricerca dell’operatore professionale più vicino in termini di geolocalizzazione.
Un punto di forza non da poco sia per l’automobilista, sia per l’officina indipendente: si pensi per esempio a quei marchi automobilistici, la cui rete non è così diffusa sul territorio e per cui, magari, si deve investire tempo e denaro (in più) solo per raggiungere la sede di riparazione.
In città, tutto bene o male avviene più facilmente, grazie anche alla strutturata rete di trasporto pubblico, ma in provincia muoversi per lasciare l’auto in riparazione non è altrettanto agevole. I siti dei preventivatori tagliandi online, infatti, dispongono dell’importante funzione di geolocalizzazione, attraverso cui è possibile inserire l’indirizzo di partenza per conoscere distanza e strade da percorrere per raggiungere il centro di riparazione.
Quest’ultimo poi, ovvero l’autoriparatore, lavorando secondo gli standard per cui è stato selezionato dal network di cui fa parte (attraverso segnalazione del ricambista e audit nella maggior parte dei casi), molto probabilmente ha opportunità sempre maggiori di fidelizzare la nuova clientela, qual è in effetti “l’avventizio” proveniente dalla selezione tagliandi online.
 

Il “customer care online” che fa la differenza

Se i vantaggi (o svantaggi) per l’automobilista sono in qualche modo evidenti a seconda della rete a cui si affida per la manutenzione della propria auto al giusto prezzo, all’autoriparatore spetta migliorare al massimo quella che viene riconosciuta come “cura della clientela”, soprattutto se si espone con la sua “vetrina online”.
Se per vendere una bella automobile online conviene documentare la descrizione fotografica e scritta il più dettagliatamente possibile come se la si potesse vedere dal vivo (chi lo ha capito, vende la sua auto anche senza bisogno di visita preventiva), lo stesso dovrebbe fare l’autoriparatore con la sua azienda.

Il brand del network di autoriparazione a cui l’officina appartiene, in qualche modo è già una vetrina… Ma l’officina stessa dovrebbe anche lei predisporsi a livello altamente imprenditoriale per vendere al meglio i propri servizi, avendo cura di non tralasciare alcun particolare.
Solo così, essa potrà imporsi su altre imprese che, utilizzando come vetrina anche il web, non ne sfruttano appieno i vantaggi.

All’atto pratico quindi, lavorare bene attraverso il web in modo da essere notati fra tanti dagli automobilisti online, può comportare per esempio la necessità di dover mostrare particolare attenzione nell’attenta gestione della pagina personale, perché anche l’occhio vuole la sua parte. Caricando belle immagini, descrizioni dettagliate e trasparenti, parole chiave nell’ambito della riparazione tra le più ricercate, si ottengono indubbiamente maggiori possibilità di generare traffico all’interno della propria officina e di garantirsi quindi più pubblicità al di fuori dei “naturali” confini territoriali.
 

Il preventivatore online: un’opportunità

In conclusione, come si può facilmente evincere da quanto fin qui scritto, la preventivazione tagliandi online, se ben sfruttata, può rappresentare una grandissima opportunità da ambo le parti. L’automobilista può conoscere inesplorate realtà di riparazione, magari anche più competenti e professionali di quelle a cui finora si è sempre affidato, a patto poi di avere l’intelligenza di toccarle con mano, soprattutto se decide di rivolgersi quanto meno ai marchi di network più noti e riconosciuti da Google.

L’’autoriparatore ha la possibilità di acquisire, con la sua professionalità e senso di imprenditorialità, nuova vitale clientela proveniente anche al di fuori dai suoi consueti “confini territoriali”.
In altre parole, non ci si può più permettere di snobbare strumenti che di fatto generano traffico e premiano (tanto) chi sa sfruttarli al massimo delle loro potenzialità.

Photogallery

Tags: preventivi tagliando

Leggi anche