News | 29 October 2021 | Autore: redazione

​Manutenzione veicoli ibridi ed elettrici: la qualifica PES-PAV-PEI

Auto ibride ed elettriche: cos’è la qualifica PES-PAV-PEI? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.


Per intervenire su un veicolo elettrico o ibrido, ormai è risaputo, è necessario prendere delle precauzioni, non solo per evitare danni al mezzo, ma anche per proteggersi.
Per prima cosa, infatti, è necessario conoscere i rischi dell’elettricità sul corpo umano, le procedure da seguire e l’abbigliamento e la strumentazione da utilizzare per poter eseguire i lavori in officina. Insomma, come vedremo, è fondamentale e indispensabile conoscere le norme per gli impianti elettrici, prima di operare su questi veicoli.

Spesso, infatti, sapere i principi base dell’elettrotecnica applicata all’auto aiuta l’operatore a ottenere senza molti problemi la qualifica PES-PAV-PEI, che è obbligatoria per operare su impianti elettrici. Per chi non la conoscesse, ricordiamo che questa qualifica è per coloro che effettuano lavori con rischio elettrico su veicoli elettrici o ibridi, secondo le norme di riferimento CEI EN 11-27 e in accordo con gli obblighi sanciti dal Decreto Legislativo 81/2008 in merito alla sicurezza dei lavoratori.

Tale qualifica può essere di Persona ESperta (PES), Persona AVvertita (PAV) o PErsona Idonea ai lavori sotto tensione (PEI).
Più in dettaglio, la qualifica PES identifica una persona con conoscenze tecniche teoriche e con un’esperienza tali da permetterle di analizzare i rischi derivanti dall’elettricità e a svolgere i lavori elettrici in piena sicurezza. Una PES, inoltre, può svolgere lavori elettrici fuori tensione e in prossimità.
Con PAV, invece, si indica una persona che è a conoscenza dei rischi derivanti dall’elettricità ed è in grado di svolgere i lavori elettrici in piena sicurezza. Di norma una persona PAV viene istruita da una PES o da una persona che comunque ha le giuste conoscenze tecniche.
Troviamo, infine, la qualifica PEI che viene attribuita a una persona in possesso dei requisiti per poter svolgere tutti i tipi di lavori elettrici, compresi quelli sotto tensione.

In linea generale i requisiti basilari per l’attribuzione dei ruoli PES-PAV-PEI possono riguardare l’istruzione e la conoscenza degli impianti elettrici, ma anche l’esperienza di lavoro maturata.
Il meccanico che prende la qualifica dovrà seguirà un iter formativo (il corso è di 16 ore) in cui apprenderà nozioni teoriche e acquisirà le abilità pratiche. Una volta finito il corso, l’operatore, oltre a conoscere i pericoli legati alla corrente elettrica, i criteri di manutenzione e messa in sicurezza di questi veicoli e molto altro ancora, riceverà un attestato, rilasciato ovviamente dopo il superamento di un test finale.
Ricordiamo, inoltre, che l’attestato PES-PAV-PEI va aggiornato ogni qual volta viene pubblicata una nuova edizione della norma e poi vanno seguite le indicazioni descritte nel documento di valutazione dei rischi, ovvero il DVR.

Precisiamo, ovviamente, che questi corsi sono a disposizione di officine e carrozzerie. Oltre società di formazione ad hoc, anche molte aziende del nostro settore (come ad esempio costruttori e distributori di attrezzature o gestori di network di officine) offrono tra i loro servizi i corsi necessari per l'ottenimento della qualifica, affiancando così gli operatori nel loro percorso di crescita professionale.

Photogallery

Tags: auto ibride auto elettriche

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 15/02/2021La frenata del domani: è già oggi oramai