News | 08 November 2017 | Autore: redazione

Prima convention Ciro Ricambi: un successo
Probabilmente sarà perché Ciro Capossela è anche il presidente di Fencar, probabilmente perché è un imprenditore carismatico in grado di anticipare i cambiamenti di mercato, in ogni caso è piuttosto inconsueto vedere così tanti imprenditori, più di 200 presenti, partecipare a una convention di un ricambista, sia dalla parte della clientela sia da quella dei fornitori. Eppure l’impressione che si è avuta lo scorso 27 settembre, nella splendida cornice del resort Villa Minieri a Nola (NA), è stata proprio quella di essere alla convention di un distributore.

Una serata caratterizzata da un aperitivo a bordo piscina in cui i clienti di Ciro Ricambi hanno trovato gli stand dei fornitori ad accoglierli con gadget e informazioni utili, anche se, il momento clou della serata è stato rappresentato dalla cena, durante la quale i vari fornitori si sono alternati sul palco per condividere tutto il loro know how agli autoriparatori presenti.
Così, se da una parte Claudio Pivotto di Usag ha puntato sull’importanza delle attrezzature di qualità in un’officina per velocizzare i lavori, Fabrizio Merletta di Valvoline ha raccontato le evoluzioni del lubrificante, da semplice prodotto di consumo a ricambio specifico, mentre Claudio Barbieri di Hella ha affrontato il tema delle tecnologie sempre più all’avanguardia nel controllo e nell’assistenza del veicolo.

La cena è stata quindi scandita dalle portate e tra l’antipasto e il primo, Maurizio Lagomarsini di Meyle ha avuto l’opportunità di spiegare l’importanza per alcuni ricambi aftermarket, come i bracci, di avere caratteristiche migliorative rispetto a quelli montati in primo impianto, perché l’auto si usura e gli attriti aumentano.
Fabrizio Tripodi, di Fiamm, invece ha sottolineato l’importanza della corretta batteria in funzione dell’auto, specie su quelle dotate di meccanismi start e stop. Infine Tecnomotor, tramite Alessandro Gatti, ha raccontato la storia di un’azienda oramai parte di un gruppo internazionale in grado di fornire attrezzature a 360°, dalle attrezzature per pneumatici alla diagnosi.

Vincenzo Novi di Proger, invece, ha presentato le evoluzioni del proprio software gestionale, mentre un video realizzato da Real, ha colpito molto i commensali mostrando l’intero processo produttivo delle macchine rotanti elettriche. Un ruolo da protagonista è toccato a Lucia Maddaloni di BF Service, unica donna tra gli speaker che ha proposto un percorso formativo sul cambio automatico che ha appassionato particolarmente la platea. La parola è poi passata ad Achille Capone, presidente del CLAAI, un’associazione di artigianato e della piccola impresa della regione Campania, che ha condiviso con i presenti un nuovo percorso formativo per meccatronici.

Infine, Carmine Covucci ha raccontato le evoluzioni della linea Wroom, il private label di Fencar che rappresenta un’ottima soluzione per garantire prezzi delle riparazioni bassi agli automobilisti con l’utilizzo di ricambi comunque di buona qualità.
 

Photogallery

Tags: Fe.n.c.a.r.

Leggi anche

ARTICOLI | 28/10/2016La prima volta di Fe.n.c.a.r.