Trade News | 01 Agosto 2017 | Autore: redazione

Lo Shopping estivo di Alliance Automotive Group
I francesi fanno quasi sempre le ferie a luglio, sarà per questo che Alliance Automotive Group, sul finire del mese vacanziero, si è data allo shopping. Non si fermano, infatti, le acquisizioni del gruppo Transalpino, che oltre a rafforzare la propria posizione in patria, attraverso l’acquisizione di FAP (gruppo distributivo molto attivo nella cintura parigina), si espande in Polonia prendendo la maggioranza di Groupauto Polska (GAP).

Se la prima azione fa parte di una strategia di rafforzamento all’interno del proprio perimetro (FAP è un gruppo che in Italia potremmo definire di “ricambisti” visto l’importante servizio di prossimità che effettuano a Parigi), l’acquisizione di GAP proietta il distributore in Polonia, dove la concorrenza a questo punto inizia a farsi agguerrita soprattutto con LKQ che ha da poco acquistato, da Autodis, AD Polska.
Groupauto Polska è una delle più importanti operazioni di AAG, specie considerando che il gruppo ha un fatturato di circa 450 milioni di euro con 3.200 dipendenti e magazzini per un totale di 125.000 metri quadri.
Questa operazione rafforza il gruppo francese a livello internazionale e conferma la strada di crescita attraverso acquisizioni. Non bisogna infatti dimenticare che solo lo scorso 29 maggio, AAG aveva acquisito il Gruppo Auto SEVP, uno dei principali rottamatori del nord della Francia, specializzato in auto dalle riparazioni antieconomiche, e che solo nel 2016 aveva rafforzato la propria presenza in Germania per arrivare a coprire il paese da Nord a Sud. Dopo l’acquisizione nel 2015 di Coler, infatti, in meno di 6 mesi aveva acquisito altre due importanti realtà: Busch, con un fatturato di 20 milioni di euro e Büge da 18 milioni di euro.

Senza contare lo sprint di fine anno proprio del 2016, quando AAG aveva acquisito dieci aziende per un totale di 100 milioni di euro. In Francia: Toutauto, Danjou, il gruppo Jackie Vercaigne (JVDA); nel Regno Unito le acquisizioni sono ben sei: KG Motaquip, Mill Auto Supplies, CV Parts, Advanced Motor Components, Northumbrian Car & Commercial et Cargo Motor Factors, per un giro d’affari totale di 44,1 milioni di euro.
 

Photogallery

Tags: distribuzione ricambi Alliance Automotive Group

Leggi anche