Approfondimenti | 24 Aprile 2019 | Autore: ​Approfondimento tecnico in collaborazione con ZF Aftermarket

ZF Aftermarket: ecco i controlli di sicurezza dopo l’inverno

Finita la stagione fredda, è il momento di effettuare dei controlli preventivi; in particolare ZF Aftermarket punta i riflettori su ammortizzatori, freni e chassis, suggerendo ai meccanici di verificare se i soffietti in gomma dei giunti del telaio siano usurati, danneggiati o con perdite.

 

Con la fine dell’inverno gli automobilisti cominciano a muoversi per il weekend in attesa della più lunga pausa per le vacanze estive; per i professionisti della riparazione è il momento di suggerire un check-up del veicolo, per viaggiare in sicurezza.

Gli effetti del clima invernale sui componenti di sicurezza, infatti, vengono spesso sottovalutati dai clienti, mentre è importante non trascurare questi particolari e sensibilizzare l’automobilista sui possibili danni causati dalla stagione invernale.
Umidità, sale stradale e buche danneggiano le nostre auto; ciò si traduce in una maggiore usura, che rende necessaria la verifica dello stato dei componenti di sicurezza e, se necessario, la sostituzione.

I componenti che fanno parte degli organi di sicurezza dei veicoli, come ammortizzatori, componenti dello sterzo e del telaio e freni, devono essere ispezionati con regolarità. In primavera le officine dovrebbero cogliere l'occasione per informare i clienti su questa necessità ed offrire dei controlli professionali. L’informazione sui possibili rischi per la sicurezza non solo aumenta la fedeltà del cliente, ma genera anche ulteriori vendite.
 

Individuare e riparare eventuali danni allo chassis

Se, ad esempio, durante il cambio gomme è stata riscontrata un'usura irregolare su un asse, questa potrebbe essere dovuta ad ammortizzatori scarichi. Una condizione questa che compromette la trazione e la stabilità del veicolo su strade sconnesse o in curva, comporta il rischio di aquaplaning anche a bassa velocità, e potrebbe compromettere il funzionamento dei sistemi di controllo di stabilità e anti-slittamento in frenata. La distanza di frenata diventa così molto più lunga. Gli ammortizzatori scarichi dovrebbero pertanto essere sostituiti immediatamente.

Anche il sale stradale danneggia i componenti dello chassis. Corrode, ad esempio, i soffietti in gomma dei giunti, rendendoli fragili e porosi. Ciò si traduce in fessurazioni che consentono all'acqua sporca di raggiungere l'interno dei giunti, lavandone via il grasso speciale e accelerandone la corrosione.
Giunti difettosi e usurati possono causare notevoli problemi durante la guida e sono un rischio per la sicurezza. Anche i soffietti in gomma e le guarnizioni di tenuta dei tiranti dello sterzo devono essere ispezionati per individuare eventuali crepe.

L'usura su questi componenti tende ad essere graduale. Tuttavia, influenza in modo significativo la gestione del veicolo, specialmente in situazioni critiche.
 

Mantenere in forma il sistema frenante

Durante l'inverno, il freddo, l'umidità e il sale mettono a dura prova anche gli impianti frenanti. In particolare, può insinuarsi della sabbia nello stretto spazio tra le pastiglie e i dischi dei freni, riducendone notevolmente la durata.

Per questa ragione il sistema frenante dovrebbe essere verificato durante ogni controllo del veicolo. Le pastiglie dei freni devono essere sostituite al più tardi quando il materiale di attrito residuo è inferiore a due millimetri, mentre le ganasce del tamburo devono essere sostituite quando il materiale di attrito raggiunge al massimo un millimetro.
Oggi, i sistemi frenanti a disco in quasi tutte le auto hanno indicatori di usura che non dovrebbero essere mai ignorati.
Alcuni tipi di veicoli sono anche soggetti alla ruggine sui dischi dei freni dell'asse posteriore.

Le officine possono raccomandare ai clienti di frenare di colpo ogni tanto, poiché le pastiglie, quando si frena delicatamente, toccano appena i dischi e la ruggine e lo sporco non si staccano.
 

L’offerta di ZF Aftermarket

ZF Aftermarket supporta le officine con la competenza tecnica e ricambi di alta qualità. In particolare, l’offerta del componentista tedesco si articola su più brand: ZF, Lemförder, Sachs e TRW, che offrono qualità di primo equipaggiamento, innovazione tecnologica e soluzioni di assistenza tecnica.
Il portafoglio prodotti comprende trasmissioni e relativi componenti, assali, sistemi sterzanti e differenziali, componenti del telaio e dello sterzo, ammortizzatori, sistemi frenanti a disco, freni a tamburo e sistemi di controllo, nonché componenti in gomma-metallo.

Photogallery

Tags: zf checkup

Leggi anche