News | 16 Maggio 2012 | Autore: Francesco Giorgi

Piccoli meccanici crescono: all’Istituto “Luigi Einaudi” di Bolzano il premio Texa Diagnosis Contest 2012

Sebastian Kieker e Mauro Martinello fanno vincere all’”Einaudi” di Bolzano la sfida nazionale fra Istituti tecnici organizzata da Texa con il progetto TexaEdu che premia i migliori meccanici del futuro. Alla gara hanno preso parte 22 scuole di tutta Italia

La meccanica (o meglio: meccatronica) automotive non è un gioco. Ma può essere vista come una sfida fra persone accomunate dalla stessa passione per i motori. A patto che la competizione serva ad arricchire il bagaglio di conoscenze verso la vasta materia della tecnologia motoristica.

Se, poi, a contendersi il titolo di “migliori operatori d’officina in erba” sono gli studenti delle scuole superiori a indirizzo tecnico, tanto meglio: gli autoriparatori del futuro conosceranno  la materia, sapranno dove e come intervenire e verranno mossi dalla passione verso i motori e la tecnologia automotive.

In questi giorni è terminato Texa Diagnosis Contest 2012, quarta edizione del concorso nazionale rivolto ai giovani meccanici organizzato da Texa attraverso il programma TexaEdu, progetto di solidarietà sociale che dal 2004 segue l’obiettivo della formazione e l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e che ora si avvale del riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Università, Educazione e Ricerca.

Texa Diagnosis Contest, alla quale hanno preso parte gli studenti di 22 Istituti tecnici (da Bolzano a Palermo), consisteva in cinque prove, fra teoria e pratica, da svolgersi in due giorni. Obiettivo della gara era la dimostrazione di una perfetta conoscenza e padronanza di tutti gli aspetti legati all’elettronica applicata agli autoveicoli di nuova generazione, anche con l’impiego di strumenti quali multimetri e oscilloscopi, oppure con l’analisi dell’impianto di climatizzazione dell’autoveicolo.

La vittoria finale è andata a Sebastian Kieker e Marco Martinello, studenti alla Scuola Profesisonale Provinciale per l’Industria e l’Artigianato “Luigi Einaudi” di Bolzano. L’Istituto altoatesino ha, così, sottratto lo scettro di “formatore del giovane meccanico dell’anno” all’Istituto “Leon Battista Alberti” di Rimini (vincitore nel 2011), al “Provolo” di Verona (primo nel 2010) e al “Di Marzio” di Pescara (vincitore nel 2009).

Non c’è gara senza premio: ed ecco che, ai vincitori, è stato assegnato un Texa Twinprobe, strumento di acquisizione per misure analogiche e digitali, presentato ad Autopromoptec 2011, che consente una completa diagnosi multimarca ed è adatto all’intervento su auto, moto, scooter, Quad, mezzi nautici, veicoli commerciali leggeri, Truck & Bus, macchine agricole, movimento terra e veicoli eccezionali.

Le parole di Sebastian Kieker, uno dei due studenti vincitori di Texa Diagnosis Contest 2012, indicano chiaramente che, alla base di tutto l’impegno, c’è una grande passione verso il settore automotive: “Ho deciso di studiare meccanica perché sono sempre stato attratto dai motori, per me è una passione innata. Il bello di questo lavoro è che non è mai uguale, perché ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo. Mi diverto ancora di più adesso che i veicoli vengono costruiti con componenti elettroniche sofisticate e occorre mettere in campo tutte le proprie conoscenze per la risoluzione dei guasti”. Speriamo che la passione lo accompagni ancora a lungo!

Per concludere, ecco l’elenco dei 22 Istituti che hanno preso parte a Texa Diagnosis Contest 2012.
CFP (Centro di Formazione Professionale) BASSA REGGIANA di Reggio Emilia, CFP ENAIP FRIULI VENEZIA GIULIA di Pasian di Prato (Udine), CFP ENAIP VENETO di Cittadella (Padova), CFP FORMA FUTURO di Parma, CFP OPERA SACRA FAMIGLIA di Pordenone, IIS (Istituto di Istruzione Superiore) BELLUZZI FIORAVANTI di Bologna, IS MAJORANA di Piazza Armerina (Enna), IPSIA (Istituto Professionale Statale Industria Artigianato) L.B. ALBERTI di Rimini, IPSIA ARCHIMEDE di Barletta, IPSIA DI MARZIO di Pescara, IPSIA E. FERMI di Catania, IPSIA A. FERRARI di Maranello (Modena), IPSIA G. GIORGI di Treviso, IPSIA LATINA FORMAZIONE di Latina, IPSIA L. LUZZATTI Mestre (Venezia), IPSIA E. MEDI di Palermo, IPSIA S. PERTINI di Terni, IPSIA A. PROVOLO di Verona, IPSIA SAN BENEDETTO di S. Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), IPSIA VALLAURI di Carpi (Modena), ITIS (Istituto Tecnico Industriale Statale) G. GALILEI di Arezzo, SCUOLA PROFESSIONALE PROVINCIALE PER L’INDUSTRIA E L’ARTIGIANATO L. EINAUDI di Bolzano.

Approfondimenti

Per Texa
Per la gamma prodotti Texa
Per Texa Uniprobe e Twinprobe
Per saperne di più sul progetto di formazione didattica TexaEdu

Photogallery