News | 11 Gennaio 2018 | Autore: Redazione

Il volante di nuova concezione di ZF per la guida automatizzata

Sviluppato per supportare le funzionalità per la guida autonoma di livello 3, il nuovo volante presenta un sistema avanzato di controllo dei gesti e di rilevamento delle mani, per una maggiore interazione con il conducente.

 

Precisi segnali grafici e illuminazione dinamica sono i feedback che il nuovo volante presentato da ZF invia all’automobilista. Si tratta di un volante avanzato, di nuova concezione, studiato per far fronte alle nuove funzioni di guida automatizzata (livello 3 e superiore) e che, secondo ZF, rappresenta la giusta interfaccia tra veicolo e conducente finalizzata al raggiungimento dell’obiettivo “Vision Zero”.

Partendo dal fatto che le tecnologie avanzate impiegate nel volante sono importanti e possono contribuire ad aumentare la sicurezza del conducente e la consapevolezza del livello di controllo corrente del veicolo, ZF ha sviluppato un sistema in grado di sfruttare il controllo dei gesti per azionare diverse funzionalità. Ad esempio, toccando una volta la copertura si potrebbe attivare il clacson, mentre toccando due volte si possono attivare funzioni selezionate, come la gestione dell’impianto di condizionamento.
Un display con schermo LCD a 7” posto in posizione centrale sulla corona del volante, oltre a confermare le funzioni attivate dall’automobilista, indica se l’automobilista stesso ha il pieno controllo dell’auto. Ecco quindi che una fascia di luci a LED blu si accende quando è in funzione la modalità di guida autonoma, le luci sono bianche quando è in funzione la guida manuale, o sono rosse per allertare il conducente. Le luci gialle, invece, corrispondono agli indicatori di direzione, mentre luci fisse o lampeggianti segnalano diverse situazioni scelte dal costruttore del veicolo.

Fondamentali per realizzare la guida autonoma di livello 3 o superiore sono i 10 sensori posti sulla corona esterna del volante, che rilevano la posizione delle mani del conducente indicando se quest’ultimo ha il pieno controllo del veicolo oppure no.
"Il volante di nuova concezione di ZF rappresenta un passo importante nell'evoluzione della guida automatizzata e contribuisce ad aumentare la sicurezza e la consapevolezza del conducente - sottolinea Juergen Krebs, vice presidente dello sviluppo ingegneristico per i volanti e gli airbag lato conducente di ZF.  - Nel cammino che ci porterà all'adozione di funzioni di automazione di livello 3, il passaggio del controllo tra il veicolo e il conducente tramite feedback molto precisi sarà fondamentale. Riteniamo che il nostro nuovo sistema sia la soluzione più intuitiva e quella che fornisce il feedback più chiaro al conducente".


 

Photogallery

Tags: nuove tecnologie abitudini al volante guida autonoma

Leggi anche