Articoli | 01 Marzo 2002 | Autore: Redazione

Una guida pratica per la certificazione dei Centri di Revisione

E' finalmente a disposizione delle officine una pubblicazione dove trovare tutte le informazioni necessarie all'allestimento e al mantenimento di un Centro di Revisione. Si tratta di un contributo pratico e utile ad affrontare con tranquillità le verifiche iniziali, periodiche e occasionali da parte degli Ispettori degli uffici competenti al rilascio delle autorizzazioni e agli accertamenti di conformità.

L'ALPI, Associazione dei Laboratori di Prova e Organismi di Certificazione Indipendenti, che persegue come compiti istituzionali la promozione e la diffusione della cultura e della prassi della qualità nel sistema socio-economico nazionale, ha curato la pubblicazione di una "Linea guida per la certificazione dei Centri di Revisione secondo le Norme ISO 9001:2000", edita dalla Duemmegi Edizioni s.r.l.
L'ALPI è una Associazione professionale che rappresenta su base nazionale i principali Operatori di Parte Terza, che svolgono attività di ricerca applicata e sviluppo tecnologico e ha avviato un piano di interventi nel settore dell'autoveicolo, particolarmente mirato alle officine di autoriparazione, Centri di Revisione e pre-revisione, costruttori di componenti e ricambi, aziende di trasformazione, ottenendo formale riconoscimento da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti quale organismo autorizzato all'esecuzione delle verifiche periodiche e occasionali delle attrezzature tecniche in dotazione alle officine di autoriparazione.
La "linea guida" (prima e per ora unica pubblicazione per il settore specifico della revisione) rappresenta uno strumento fondamentale per la messa in opera e per la corretta gestione del sistema documentale richiesto dalla Circolare ministeriale 147/96 bis, pubblicata nel novembre scorso, che definisce i requisiti necessari a garantire la qualità del servizio, in conformità alle leggi cogenti e agli standard della nuova Norma ISO 9001:2000.
Tenuto presente che, come previsto dalla Circolare, i Centri di revisione saranno soggetti a verifiche iniziali, periodiche e occasionali da parte di Ispettori degli uffici competenti al rilascio delle autorizzazioni e agli accertamenti di conformità, le aziende che svolgono l'attività di rRevisione dovranno, entro termini di tempo ristretti, adeguarsi ai requisiti voluti dalla nuova Circolare e mettere a punto un sistema documentale, che prevede un manuale della qualità, istruzioni di lavoro e registrazioni per poter dimostrare la professionalità del servizio e la conformità alle norme.
A tale scopo, per agevolare la definizione del sistema aziendale in conformità ai requisiti voluti dalla Circolare 147/96 bis, la linea guida fornisce, oltre a una descrizione puntuale e dettagliata di tutte le voci richieste, indicazioni precise e puntuali sulla loro interpretazione e sulla loro applicazione, tenute presenti le singole realtà operative.
Sono inoltre allegati esempi di applicazione e modelli di procedure e documenti, sulla base dei quali risulta decisamente semplificato il lavoro di messa a punto.
Poiché la Circolare 147/96 bis richiama sostanzialmente tutti i principi del sistema aziendale per i controlli di processo richiesti dalla Norma ISO 9001:2000, la guida ALPI risponde anche all'esigenza delle aziende che intendono richiedere la Certificazione secondo tale norma.
La linea guida ALPI è posta in vendita al costo di 20 Euro; può essere prenotata anche presso la Redazione di Notiziario Motoristico, usufruendo di uno sconto del 15%, inviando in redazione il coupon soprastante.
La nostra rivista ha inoltre concordato con ALPI la disponibilità a fornire informazioni, chiarimenti ed eventuali supporti alle aziende che incontrino dubbi o difficoltà nello sviluppo del loro sistema qualità.

Photogallery