Articoli | 01 Aprile 2002 | Autore: Redazione

Modular system line il sistema aereo modulare

Modular system line è un sistema di canaline aeree con elementi mobili ideato da Filcar, che permette di avere fonti di energia e aspirazione sempre a portata di mano, sfruttando al meglio lo spazio nelle officine.

Modular system line è la nuova linea di impiantistica energetica brevettata dalla Filcar e dedicata a carrozzerie e autofficine, allo scopo di agevolare le attività di riparazione di auto e veicoli industriali, tramite un sistema aereo di distribuzione energia e aspirazione fumi.

La canalina
Il sistema prevede l'installazione di una canalina aerea, realizzata in robusti profili di alluminio, flangiata ai lati, componibile in moduli di lunghezza standard (2,3,4 e 6m), così da rendere possibili potenziamenti successivi dell'impianto. Il sistema può essere installato sia a parete sia a soffitto, mediante staffe da imbullonare o saldare alle strutture preesistenti, che nello stesso tempo rinforzano trasversalmente ogni singolo elemento della canalina stessa. Inoltre, la canalina presenta una sezione variabile, a seconda di quelle che sono le necessità di portata degli elementi scorrevoli prescelti.
Un robusto sistema di rotaie interne alla canalina consente lo scorrimento degli elementi mobili dotati di ruote di nylon.
In ogni canalina possono essere inseriti uno o più elementi scorrevoli, dotati di diverse combinazioni di attacchi (corrente elettrica, aria compressa, illuminazione e aspirazione), in base alle esigenze di lavoro.

Impieghi
Il Modular system line è particolarmente adatto all'aspirazione dei gas di scarico, dei fumi di saldatura o fumi di altra natura. La canalina ha riportato un notevole successo nelle officine per riparazione autocarri, in cui è richiesta la mobilità del flessibile da applicare alla marmitta di scarico dei veicoli per l'aspirazione dei relativi gas, al fine di evitare contaminazioni ambientali. Infatti, grazie agli elementi scorrevoli è possibile aspirare i gas e i fumi direttamente dalle sorgenti inquinanti e coprire una vasta area di lavoro senza avere il vincolo di postazioni fisse o di ingombranti tubazioni aggiuntive.
Nel caso di aspirazione polveri, fumi e gas di scarico, possono essere inseriti i seguenti elementi mobili:
· arrotolatori scorrevoli a molla o motorizzati a traslazione manuale o elettrica;
· carrelli scorrevoli a traslazione manuale o elettrica, con tubi flessibili;
· bracci aspiranti autoportanti e snodati a traslazione e rotazione manuale o elettrica.
In particolare, l'installazione del braccio sull'elemento scorrevole consente l'aspirazione dei fumi prodotti durante operazioni di saldatura, oppure l'evacuazione di aria polverosa dall'ambiente. Sono infatti numerose le applicazioni effettuate presso i reparti di saldatura, dove la saldatura riguarda strutture metalliche di una certa lunghezza, spostando di volta in volta il braccio direttamente sui punti in cui veniva eseguita la saldatura stessa.
Nel caso dell'aspirazione fumi, la canalina presenta una sezione variabile a seconda delle portate d'aria desiderate (CZ, CZ1, CZ2, CZ3), mentre l'intaglio sulla parte inferiore consente la mobilità longitudinale del punto di aspirazione. La depressione creata nella canalina dall'elettroaspiratore è mantenuta grazie alla presenza di due labbra di gomma fissate in prossimità dell'intaglio inferiore, che consentono quindi la tenuta su tutta la linea.
L'aspiratore viene collegato tramite tubazioni a un apposito raccordo di unione e, ove necessario, vengono inseriti tappi di chiusura alle estremità della canalina.
In tale canalina possono essere ovviamente introdotti più elementi mobili aspiranti.

Photogallery