News | 29 Gennaio 2021 | Autore: redazione

Work in progress per Japanparts: la forza della logistica
Continua la strategia di sviluppo di Japanparts Srl, nota azienda di Verona che dal suo ingresso sul mercato (più di 30 anni fa) è diventata uno dei protagonisti nel mondo della riparazione e manutenzione con i suoi prodotti a marchio Japanparts, Ashika e Japko.

Nonostante questo, però, l’azienda ha l’ambizione di crescere ancora e per questo continua a investire tanto a livello di portafoglio prodotti quanto a livello organizzativo e logistico.
A questo proposito segnaliamo che Japanparts ha annunciato la costruzione del suo nuovo polo logistico, che si somma ai 60.000 metri quadrati già esistenti. In particolare, il centro, ubicato nei pressi dell’aeroporto di Verona, si sviluppa su un nuovo terreno dove il capannone si estenderà su una superficie di 150.000 metri quadrati. Così facendo, dunque, l’azienda punta ancor di più a ottimizzare il servizio al cliente.

Ricordiamo, infine, che Japanparts verso la fine del 2019 aveva inaugurato il suo nuovo magazzino, una struttura imponente, che come anticipato occupa una superficie di circa 60.000 metri quadrati (20.000 dei quali dedicati ai soli ammortizzatori), 8 km di scaffali e 9 metri di altezza media. Questa struttura è dotata di ben 10 Kardex automatici verticali con 10.000 posti picking, 60.000 cassette mini-load, 3.000 posti, 24.000 posti stock e 49.000 posti picking, che permettono di gestire circa 150.000 articoli suddivisi per 147 linee di prodotto.

Photogallery

Tags: japanparts

Leggi anche