Opinioni | 10 Settembre 2015 | Autore: David Giardino

Alla ricerca dell’isola che non c’è… più
Sarebbe molto confortante poter contare su dei valori che si perpetuano nel tempo, meglio all’infinito. Meglio ancora se una volta trovato un modello di successo, lo stesso possa sopravvivere in eterno, senza di fatto cambiarne i paradigmi, mai. Sappiamo tutti che questo non è possibile e se è durato anche per un periodo che riteniamo sufficientemente lungo, lo stesso non sarà replicabile all’infinito.

Viviamo in un mondo dove i cambiamenti sono passati dall’essere quasi impercettibili, tanto da dare un’illusione di immobilismo che poi così non è mai stato, all’essere dei cambiamenti così rapidi da non dare il tempo di organizzare una strategia vincente. Così occorre cambiare prima di essere travolti da un mondo governato da una comunicazione immediata e così veloce da essere a volte violenta.
Mi riferisco alla capacità di tutti di conoscere il valore delle cose, di confrontarle con gli offerenti internazionali, di valutare direttamente se il prezzo per un servizio è equo oppure no. E se poi non bastasse, se proprio un consumatore non fosse proprio in grado di gestire direttamente i preventivi, ecco che nascono siti comparativi di servizi di ogni genere e settore, facendo proprio del servizio del risparmio e del confronto il loro modello di business. Il nostro settore stenta ancora a credere che ormai è immerso nella comunicazione e che il nervosismo di alcuni all’idea di mettere a disposizione dell’utente privato le informazioni necessarie per valutare e confrontare un preventivo di un tagliando o di un pezzo di ricambio è del tutto ingiustificato.

Se il nostro settore non saprà trasformarsi velocemente, dando quel servizio di trasparenza richiesto ormai da più parti, saranno nuovi operatori che si sostituiranno al rapporto di fiducia che ha sempre legato automobilista all’autofficina, dettando questa volta loro le regole d’ingaggio. Inutile e dannoso illudersi, tutto non sarà mai più come è stato, meglio prepararsi e proporre idee e servizi nuovi.

David Giardino

Photogallery