News | 24 Novembre 2016 | Autore: Redazione

Chi riceve più clienti in officina in Italia?
Dov’è concentrato maggiormente il traffico? Quanto è il valore che si perde ogni anno a causa del traffico? Chi riceve quindi più clienti in officina? Il traffico, vuoi o non vuoi, incide notevolmente sullo stato di salute del veicolo (es: continui arresti e ripartenze), portando quindi gli automobilisti a recarsi in officina per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’automobile. Per esempio, in situazioni di traffico intenso, un automobilista in media può frenare e ripartire anche 18.000 volte all’anno (fonte TomTom): questo implica che il motore giri a bassi regimi durante l’attesa agli incroci rischiando di causare usure nei punti di maggiore attrito. Senza considerare il fatto che sempre il traffico è una delle tante cause che provoca incidenti.

Ma torniamo alla domanda iniziale: dov’è concentrato maggiormente il traffico? Divulghiamo questo comunicato per avere una informazione utile per tenere aggiornato il quadro del circolante in arrivo in officina. Diciamo un sorta di previsione.
Torniamo ai dati statistici e vediamo quali sono le cinque città maggiormente congestionate e quindi con più probabilità di maggiore traffico in officina. Palermo è al primo posto a livello di traffico (41%), seguita da Roma (38%), Messina (35%), Napoli (31%) e Milano (29%).


Fonte: TomTom Telematics

Segnaliamo inoltre che sono circa 560 milioni di euro il valore del tempo che si sta perdendo ogni anno a causa del traffico nelle 14 città italiane più congestionate, in base a una ricerca di TomTom.
Il TomTom Traffic Index Report ha scoperto che il traffico sta causando un incremento del tempo complessivo di viaggio mediamente del 26%. Questo influisce sul tempo medio speso sulla strada di 26 minuti che, agli 621.522 veicoli commerciali guidati nelle città, costano ciascuno mediamente 3,23€ al giorno.


 

Photogallery

Tags: officine manutenzione

Leggi anche