News | 08 Gennaio 2018 | Autore: A cura della redazione su dati ANFIA e ACI

Mercato auto: leggero calo a dicembre, ma il 2017 cresce (+7,9%)

Segno meno a dicembre (-3,2%): il mercato italiano chiude il 2017 con 1.970.497 unità, +7,9% rispetto al 2016. Bene anche il mercato dell’usato. Continuerà questo trend anche nel 2018? Vediamo più in dettaglio tutti gli ultimi aggiornamenti.
 

È finito il 2017 ed è tempo di bilanci: com’è andato questo 2017? Prima però uno sguardo all’ultimo mese di questo anno appena concluso: a dicembre il mercato italiano dell’auto ha totalizzato 121.000 immatricolazioni, con un calo del 3,2% rispetto allo stesso mese del 2016. A dircelo sono gli ultimi dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ha pubblicato anche la situazione riguardante l’intero 2017: i volumi immatricolati nel 2017 si attestano complessivamente a 1.970.497 unità (+7,9% rispetto al 2016).

I veicoli di seconda mano invece? Stando ai dati ACI a dicembre i passaggi di proprietà delle quattro ruote depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) hanno fatto registrare una crescita del 9,3% in termini di media giornaliera rispetto al corrispondente mese del 2016, che tuttavia si trasforma in un calo del 3,1% in termini di bilancio mensile a causa della presenza a dicembre 2017 di due giornate lavorative in meno.

Per ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 174 usate nel mese di dicembre e 148 nell’intero anno 2017.



Complessivamente nel 2017 i passaggi di proprietà netti hanno evidenziato incrementi del 4,7% per le autovetture, dello 0,9% per i motocicli e del 3,4% per tutti i veicoli.

Segnali positivi per le radiazioni: rispetto al mese di dicembre del 2016 le radiazioni delle quattro ruote nell’ultimo mese del 2017 hanno fatto rilevare una variazione positiva del 5,2% (+16,8% in termini di media giornaliera). Il tasso unitario di sostituzione nel mese di dicembre è stato pari a 0,96 (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 96) e a 0,71 nell’intero anno 2017.
Complessivamente nel 2017 le radiazioni di autovetture sono aumentate del 2,8%, così come quelle di tutti i veicoli, a fronte di una flessione del 2,5% registrata nel settore dei motocicli.

Considerando il saldo positivo per le autovetture tra prime iscrizioni e radiazioni - circa 583.000 unità - si prevede un nuovo incremento del parco circolante al 31-12-2017 di oltre l’1,5%.
 

Immatricolazioni per alimentazione

Analizzando le immatricolazioni per alimentazione, a dicembre tutte le alimentazioni risultano in calo, eccetto il GPL e le vetture ibride, mentre nell’intero 2017 l’unica categoria con il segno negativo è quella delle vetture a metano. A dicembre 2017, il mix delle alimentazioni è il seguente: auto a benzina con il 30,5% del mercato, auto diesel con il 56,5%, auto ibride a 4,1% di quota, auto a GPL a 6,5% e auto a metano a 2,3%.

Nel 2017, ogni 100 nuove vetture immatricolate, 12 hanno alimentazione alternativa (contro le 10 del 2016) e ogni 10.000 nuove auto immatricolate, 10 sono elettriche (7,5 nel 2016).
 

Fiat Panda e Fiat 500 in pole

In riferimento al mercato per segmenti, nel 2017 Fiat Panda e Fiat 500, rispettivamente al primo e al secondo posto, rappresentano il 55% del segmento A (superutilitarie), mentre Lancia Ypsilon è al primo posto nel segmento B (utilitarie).
Fiat Tipo e Alfa Romeo Giulia guidano la classifica rispettivamente nel segmento C (medie-inferiori) e nel segmento D (medie).
Fiat 500X e Jeep Renegade rappresentano i due SUV più venduti e, insieme, detengono il 36% dei SUV piccoli.
Infine, Fiat 500L è il monovolume più venduto del 2017 con una quota del 48% nel segmento dei monovolumi piccoli.
 

Le marche nazionali

Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 32.115 immatricolazioni (-13,9%). I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 31.924 immatricolazioni nel mese (-13,7%). Andamento positivo per il brand Jeep, a cui si affianca anche l’ottima performance di Lamborghini (+150%).
Nell’intero 2017, le marche nazionali nel complesso totalizzano 561.336 immatricolazioni (+5,6%). I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati), totalizzano 557.509 immatricolazioni (+5,5%). Nei dodici mesi registrano un trend positivo i marchi Fiat, Alfa Romeo e Lancia/Chrysler, così come anche Ferrari e Lamborghini.

Sono ben sette i marchi italiani nella top ten di dicembre, con Fiat Panda (7.466 unità) sempre in testa, seguita da Fiat 500X (3.232), che conquista tre posizioni, e da Lancia Ypsilon (3.139) al terzo. In quinta posizione rientra in classifica Jeep Renegade (2.730), seguita, al sesto posto, da Fiat 500 (2.710). In settima posizione si colloca Fiat Tipo (2.642), mentre all’ottavo posto troviamo Fiat 500L (2.616).



La top ten del 2017 conta sei marchi italiani: Fiat Panda mantiene il primo posto (144.504 unità), seguita da Lancia Ypsilon (60.333), da Fiat 500 (58.562) e da Fiat Tipo (55.828) rispettivamente al secondo, terzo e quarto. In sesta posizione si colloca Fiat 500X (45.791) e in settima Fiat 500L (44.075).
Da settembre 2013 Fiat Panda è al primo posto della top ten mensile dei modelli più venduti in Italia.
 

Photogallery

Tags: mercato auto immatricolazioni auto usate mercato aci anfia usato

Leggi anche