News | 12 Aprile 2018 | Autore: redazione

Autopromotec 2019: work in progress

A circa un anno dalla prossima edizione di Autopromotec, la fiera di riferimento per il mercato aftermarket italiano e internazionale, sono già tante le novità in pista. Scopriamole insieme.

 

A Bologna si lavora già per l’edizione 2019 di Autopromotec: a poco più di un anno dalla 28° edizione della rassegna bolognese, in calendario dal 22 al 26 maggio 2019 presso il quartiere fieristico di Bologna, gli organizzatori già comunicano tante novità, a testimonianza del forte spirito innovativo e dell’inarrestabile propensione alla crescita che da tempo contraddistingue la fiera. Ma andiamo con ordine.

 
Ampliato lo spazio espositivo

Le prime novità arrivano innanzitutto dallo spazio espositivo che porta a una ridistribuzione più razionale degli spazi e a un ulteriore aumento della superficie destinata alla manifestazione. L’edizione 2019, infatti, si articolerà su una superficie totale di 162.000 mq – 4.000 mq in più rispetto al 2017, con oltre 580 categorie merceologiche a copertura di tutti i sotto settore del mercato aftermarket.

Saranno rinnovati i padiglioni 29 e 30, che torneranno a essere la “casa della diagnosi e delle attrezzature”, con le principali aziende del settore a livello mondiale già confermate, sottolineando l’importanza strategica che Autopromotec ricopre per questo mercato.
Il padiglione 14, che nell’ultima edizione aveva ospitato il comparto della diagnosi, sarà dedicato al sollevamento e alle attrezzature per officina e assistenza pneumatici , andando così a completare un’ importante area merceologica completamente focalizzata sul settore (che comprende i padiglioni 14, 15, 19, 20 e 22), dove saranno ospitati: produttori e rivenditori di pneumatici e cerchi; attrezzature per l’assistenza; pneumatici nuovi, ricostruiti e relativi accessori e servizi ; sollevamento e attrezzature per officina.

Con il nuovo layout, si rafforza ulteriormente quello che è da sempre uno dei fattori distintivi di Autopromotec, essere una “fiera nella fiera”, particolarità unica che consente ai visitatori di pianificare facilmente la propria visita in base agli specifici interessi professionali.

Rimane invariata nella collocazione la presenza degli altri settori, dai ricambi alla carrozzeria; dalle attrezzature e prodotti per stazioni di servizio e autolavaggi, fino alle attrezzature polifunzionali, consolidando Autopromotec come principale evento internazionale in grado di aggregare tutte le filiere merceologiche dell’aftermarket automobilistico.
 

Una nuova immagine

Per Autopromotec 2019 è stata creata anche una nuova immagine, in linea con l’innovazione tecnologica che dalle ultime edizioni caratterizza fortemente la manifestazione. L’immagine rappresenta l’evoluzione che ha accompagnato la fiera negli ultimi anni, proiettandola in un futuro caratterizzato da un mondo sempre più connesso, realizzato grazie all’unione di più skyline di diverse città, sospeso su una galassia futuristica. Un nuovo mondo immerso in costellazioni che identificano in modo marcato i settori presenti ad Autopromotec e che rappresentano il futuro del mondo dell’assistenza ai veicoli.
Un futuro non così lontano, tutto ancora da esplorare, nel quale i visitatori saranno accompagnati da una guida speciale che sarà la protagonista di campagne pubblicitarie, banner, video, e molto altro ancora.
 

Sarà sold out?

Crescono ancora, confermando ormai il trend consolidato delle ultime edizioni, le pre -adesioni da parte delle aziende, che consentono agli organizzatori di iniziare a delineare il layout dei vari settori e a dare forma a quello che sarà lo spazio espositivo nel 2019. Ancor prima che si aprano le iscrizioni ufficiali alla manifestazione fieristica e c on un mese di anticipo rispetto alle scorse edizioni, gli organizzatori quest’anno comunicano a inizio aprile il numero di pre-adesioni: a oggi, sono 642 le aziende intenzionate a partecipare, rispetto alle 627 dell’analogo periodo del 2016. Di queste, il 6, 8% è rappresentato da aziende che per la prima volta intendono scegliere Autopromotec come vetrina della propria offerta. Sempre importante, poi, la presenza estera, rappresentata da 139 aziende, con in testa realtà provenienti da paesi quali Cina e Germania, seguiti dalle principali nazioni europee.
L’analisi di questi primi dati, seppur ancora preliminari, fornisce anche un’indicazione dei settori che attraggono maggiormente gli espositori, che si dimostrano essere i ricambi, la diagnosi d’officina, gli pneumatici, oltre a evidenziare una piacevole ripresa del settore carrozzeria.
 

Keep in touch

Per rimanere costantemente aggiornati su tutte le novità relative all’edizione 2019 di Autopromotec, è possibili visitare il sito della manifestazione www.autopromotec.com e seguirne i profili social su Facebook e Twitter.
 

Photogallery

Tags: fiere autopromotec autopromotec 2019

Leggi anche