Trade News | 23 Maggio 2018 | Autore: redazione

Mahle: prese l’80% delle quote di BrainBee
Se l’11 settembre 2017, Mahle annunciò di aver rilevato una quota del 20% di Brain Bee, l’azienda tedesca ha comunicato in questi giorni di aver aumentato la sua partecipazione in BrainBee, giungendo all’80% delle quote societarie.
Ecco quindi che Mahle Aftermarket va a potenziare ulteriormente la sua presenza in Europa nel settore delle attrezzature e dei servizi per auto officine.

Ricordiamo che Mahle Service Solutions, la divisione specializzata in attrezzature per officine di Mahle Aftermarket, collabora già da diversi anni con BrainBee nello sviluppo e nella produzione di attrezzature per officine. BrainBee, fondata nel 2001, dispone di un ampio know-how in materia di sviluppo e produzione di apparecchiature per la manutenzione di sistemi di climatizzazione automotive, diagnosi, gestione dei fluidi e analisi delle emissioni.

Con quest’ultima mossa, quindi, Mahle intende espandere strategicamente le attività di BrainBee con gli attuali circa 110 dipendenti. "BrainBee con le sue eccellenze in settori quali l'assistenza agli impianti di climatizzazione automotive, la diagnosi, la gestione dei fluidi e le analisi delle emissioni, rappresenta un perfetto completamento al nostro portafoglio prodotti. In futuro saremo in grado di offrire alle autofficine ed ai costruttori di veicoli una gamma ancora maggiore di attrezzature e servizi", dice Olaf Henning, direttore generale di Mahle Aftermarket. "L’ultimo risultato della nostra collaborazione è la stazione di analisi dei gas di scarico EmissionPRO 180, che abbiamo sviluppato insieme. Ulteriori, nuovi prodotti congiuntamente sviluppati verranno presentati al mercato in occasione della fiera Automechanika di Francoforte il prossimo autunno."

"Questo ulteriore passaggio, conferma la nostra volontà di mettere a disposizione del gruppo Mahle tutte le esperienze e conoscenze che BrainBee ha sviluppato negli anni, presentandosi al mercato sempre con soluzioni innovative e che le hanno permesso di depositare tanti brevetti e ricevere diversi riconoscimenti", dice Carlo Rocchi, CEO e fondatore di BrainBee. "Dall’inizio della collaborazione con Mahle sono stati raggiunti importanti traguardi nello sviluppo di prodotti per soddisfare le richieste dei vari mercati. L’unione della forza di Mahle con le conoscenze di BrainBee rappresenta sicuramente un mix vincente che offrirà al mercato automotive – sia aftermarket che primo impianto – prodotti e servizi competitivi e di qualità."

Con l'integrazione di BrainBee, Mahle Service Solutions rafforza la propria posizione nella produzione e nella vendita nonché nello sviluppo e ricerca. Globalmente, tutti i clienti trarranno vantaggio dalla sede aggiuntiva di Parma, nella quale saranno sviluppate e prodotte attrezzature per officine utilizzando i più moderni ed innovativi ritrovati della tecnologia. Con lo sviluppo di piattaforme globali Mahle aumenterà ulteriormente la propria efficienza produttiva, cosa che andrà chiaramente a vantaggio di tutti i clienti. Un ulteriore vantaggio: i clienti europei potranno fare affidamento su una rete di distribuzione e di servizi ancora più capillare ed efficiente.

Nella foto di apertura: Al centro Olaf Henning e alla sua destra Carlo Rocchi in occasione del primo incontro ufficiale tra Brain Bee e Mahle.

Photogallery

Tags: Mahle brain bee

Leggi anche

TRADE NEWS | 11/09/2017Mahle rileva il 20% di Brain Bee