Articoli | 17 Luglio 2020 | Autore: redazione

TEXA, AXONE NEMO 2: l’evoluzione che guarda al futuro

Potenza di calcolo, velocità di comunicazione e prestazioni ancora superiori: è pronto AXONE NEMO 2, l’evoluzione del celebre tablet firmato TEXA. Scopriamo tutte le sue caratteristiche.

Il diagnostico principe dell'azienda di Monastier di Treviso, AXONE NEMO, è arrivato alla sua seconda generazione: un tablet con schermo capacitivo da 12 pollici, con risoluzione 2.160x1.440 pixel, che si pone ai vertici degli strumenti diagnostici presenti sul mercato. Con questa novità, perciò, TEXA entra in officina con una innovazione, una soluzione all’avanguardia “Made in Italy”, che offre un valore aggiunto al professionista.

Con AXONE NEMO 2 l’azienda dimostra ancora una volta la sua capacità di vivere le trasformazioni del mercato, non in “difesa”, bensì in “attacco”, sul campo e in maniera propositiva, anticipando i bisogni dell’autoriparatore e senza mai smettere di ascoltare le sue esigenze.

Vediamo, dunque, più in dettaglio tutte le caratteristiche di AXONE NEMO 2 e conosciamo meglio le sue peculiarità tecniche.

Rapido, potente e resistente: è AXONE NEMO 2

Ancora più rapido e potente, AXONE NEMO 2, che garantisce interventi completi e precisi, è disponibile per gli ambienti car, truck, off-highway, bike e marine. Come dicevamo all’inizio, il diagnostico dispone di uno schermo capacitivo da 12 pollici, con risoluzione 2.160x1.440 pixel, protetto da un vetro Gorilla Glass perfettamente visibile anche in condizioni di piena luce solare. All’interno, il sistema operativo Windows 10 Enterprise è spinto da un processore Intel® Pentium Quad Core N5000, con memoria RAM da 8 Giga DDR4 e storage da 250 GB SSD PCle.

La connettività, invece, è garantita da un avanzato sistema Wi-Fi a doppio canale e un modulo Bluetooth® 4.2. Altra caratteristica distintiva è la presenza di due fotocamere, una frontale e una posteriore, da 5 mega pixel. Grazie al suo potente hardware e al software IDC5 dedicato, inoltre, AXONE NEMO 2 è velocissimo e capace di migliorare ulteriormente le prestazioni che caratterizzavano la precedente generazione di strumenti TEXA.

Data la sempre maggiore presenza di elettronica sui veicoli, la sua grande rapidità di calcolo rappresenta dunque un aiuto molto importante per l’autoriparatore. Lo strumento, inoltre, è stato studiato per poter lavorare per molte ore consecutive, anche in condizioni di utilizzo estreme.

Ma se anche l’occhio vuole la sua parte ecco che TEXA, alle qualità sopra citate, abbina lo stile, la cura estetica e l’attenzione nell’utilizzo di materiali. In particolare, segnaliamo che la scocca esterna di AXONE NEMO 2 è stata costruita in magnesio, materiale nobile che gli conferisce maggiore robustezza e leggerezza, assicurando al contempo un ottimale livello di dissipazione termica. Altro elemento distintivo è lo standard militare MIL-STD 810G (transit drop test), che lo rende uno strumento molto resistente agli urti e alle cadute.

AXONE NEMO 2 e software IDC5

Il cuore dello strumento diagnostico è il software IDC5, quello che in TEXA definiscono il cervello di AXONE NEMO 2. Un applicativo multiambiente, che si distingue per la grande velocità nell’ingresso in comunicazione con le centraline elettroniche dei mezzi e nell’esecuzione di tutte le funzioni, grazie anche a un’elaborazione grafica molto intuitiva.

Il software mette a disposizione una serie di funzioni e documentazioni tecniche che superano il tradizionale concetto di diagnosi. Parliamo, ad esempio, della scansione globale delle centraline TGS3s, delle schede tecniche, dei dati meccanici, delle dashboard dinamiche, del pass-thru, degli schemi elettrici interattivi, solo per citare qualche funzione. Questi contenuti aggiuntivi, perciò, estendono le potenzialità di AXONE NEMO 2, facendone un vero e proprio strumento “premium”, cioè un compagno di lavoro sempre affidabile per l’autoriparatore, in grado di risolvere numerose problematiche.

Diagnosi autenticata FCA

Tra le numerose funzionalità disponibili, segnaliamo la possibilità di effettuare la diagnosi autenticata FCA.

Sottoscrivendo il nuovo servizio TEXA Security Access, infatti, con AXONE NEMO 2 è possibile eseguire operazioni illimitate, sicure e ufficiali anche su tutti i veicoli recenti del Gruppo FCA equipaggiati con l’SGW (Secure GateWay), un modulo di protezione che intercetta qualsiasi tentativo di entrare in comunicazione con le centraline montate a bordo del veicolo. Grazie ad AXONE NEMO 2, che gestisce in modo automatico tutto il processo di autenticazione nei server del Gruppo FCA, il meccanico può procede in sicurezza allo sblocco della centralina dedicata.

Le fasi della diagnosi saranno semplici e lineari come per qualunque altro marchio, senza dover più accedere, di volta in volta, al portale ufficiale “Technical Information” per acquistare i crediti necessari a ogni singola operazione.

Uno strumento “all in one”

Ricordiamo, inoltre, che AXONE NEMO 2 è utilizzabile in accoppiata con Navigator NANO S, Navigator TXTs e Navigator TXB Evolution, coprendo in modo completo, a seconda delle reali esigenze operative, i cinque ambienti: car, truck, off-highway, bike e marine.

È possibile potenziare ulteriormente AXONE NEMO 2 grazie a un’ampia offerta di servizi dedicati, come TEXPACK, TEX@INFO, TEXA Security Access, TEXA App. In questo modo, dunque, l’operatore avrà a disposizione uno strumento “all in one”.

AXONE NEMO 2, infine, è il visualizzatore unico per tutte le tue attrezzature TEXA di ultima generazione: RCCS 2 (calibrazione ADAS), AIR2 SAN (sanificazione veicoli e luoghi di lavoro), TwinProbe e UNIProbe (misure elettriche), TPS KEY (monitoraggio TPMS), LASER EXAMINER (usura disco freno e battistrada), GASBOX e OPABOX (analisi emissioni), eLight (centraggio fari).

Photogallery

Tags: diagnosi autodiagnosi texa

Leggi anche