Articoli | 02 Ottobre 2017 | Autore: Raffaella Tosoni

Il partsfinder di bilstein group: molto più di un catalogo online

Un unico portale per i prodotti dei tre marchi di bilstein group: ecco come trovare in modo semplice, veloce, efficace e preciso i ricambi febi, SWAG e Blue Print con il nuovo motore di ricerca avanzato partsfinder.
 

Tre click al massimo: sono quelli sufficienti a trovare un ricambio specifico attraverso partsfinder, il sistema avanzato di ricerca online che bilstein group ha messo a punto per offrire a distributori, ricambisti, meccanici e automobilisti la possibilità di trovare il ricambio di cui hanno bisogno con estrema velocità ed esattezza.
Presentato ufficialmente ad Autopromotec, partsfinder è il nuovo catalogo elettronico che riunisce in un solo portale tutta la gamma completa per autovetture di febi, SWAG e Blue Print.
Il gruppo così consolida la propria offerta e agevola il professionista che ha a disposizione diverse possibilità di ricerca. Vediamo in dettaglio come funziona questo nuovo sistema.
 

La ricerca è più semplice

Sviluppato appositamente per ridurre i tempi di ricerca e identificazione del ricambio nella massima accuratezza, partsfinder permette di utilizzare diverse chiavi di ricerca: si può partire utilizzando i due menu “Produttore” e “Gruppo articolo” e, seguendo i suggerimenti del sistema, restringere la ricerca fino a identificare il modello del veicolo e il ricambio preciso.
La ricerca è facilitata dalle numerose funzioni previste. Per esempio, la lista dei produttori viene proposta in base al numero di veicoli immatricolati per produttore nella nazione specifica di riferimento dell’utente. Per ulteriore sicurezza, una volta individuato un veicolo, un’apposita icona permettere di accedere a tutte le informazioni che lo riguardano, compreso il codice motore.
Un’altra possibilità di ricerca è quella di digitare direttamente il codice dell’articolo, che si tratti di codice febi, SWAG, Blue Print, di un codice OE oppure di un codice di marchi concorrenti.
Una ulteriore possibilità di ricerca, che rappresenta il vero cuore innovativo del sistema, è la ricerca libera di un componente attraverso un breve testo di input. Ad esempio, si può inserire il modello del veicolo, il tipo prodotto, le dimensioni, oppure varie combinazioni di questi descrittori. “Disco freno Yaris 2010”, “disco freno 280 mm”, “cuscinetto ruota 60 mm”, “Golf 2003 1.6 disco freno assale posteriore 286 mm”, “Citroën Berlingo boccola” sono esempi di testi di descrizione.
 

Due esempi: Golf e Berlingo

Per capire meglio come funziona la ricerca con testo libero prendiamo due esempi concreti fra quelli appena citati.
Nel caso del disco freno per la Golf 2003 1.6, l’indicazione è sufficiente per trovare immediatamente il ricambio, visto che dall’anno di costruzione il motore di ricerca riconosce che l’unico modello da prendere in considerazione è la VW Golf 5.
Diverso il caso della ricerca della boccola per la Citroën Berlingo: qui il sistema trova ben 20 prodotti dei marchi febi, SWAG e Blue Print e quindi è necessario procedere con una ulteriore identificazione.
Il passo successivo è quindi la selezione della variante del modello di vettura e della sottofamiglia di prodotto, che permette di restringere il numero di articoli visualizzati. Consultando poi le informazioni sui singoli articoli, attraverso il tasto “dettagli”, si arriva a individuare il codice corretto.
 

Un vantaggio in più: le informazioni tecniche

Da segnalare una interessante e utile funzionalità: la disponibilità di informazioni tecniche dettagliate.
Una volta individuato il prodotto, infatti, si accede con un click alla relativa schermata.
Qui le informazioni sulle caratteristiche vengono completate da un’immagine che permette di ingrandirne e visualizzarne tutti i dettagli.
A seconda dei diversi articoli sono disponibili le informazioni tecniche o i bollettini tecnici informativi a supporto, le istruzioni d’uso e le schede di sicurezza, le raccomandazioni per l’acquisto di altri prodotti collegati e, per tutti, l’elenco dei veicoli sui quali il prodotto è utilizzato e i codici OE, compresi i codici OE sostituiti.
 

Un sistema “personalizzabile”

Ricordiamo che partsfinder è gratuito e aperto a tutti: per accedere al portale è sufficiente  collegarsi all’indirizzo partsfinder.bilsteingroup.com.
Per gli utenti che si registrano, sempre gratuitamente, sono disponibili funzionalità aggiuntive che permettono di “personalizzare” il sistema. Ad esempio citiamo funzionalità come “codici preferiti” e “il tuo garage”, che permettono di mantenere in memoria e richiamare in ogni momento i codici che si sono cercati più di frequente e i veicoli salvati come preferiti.
 

 La parola all’azienda: i vantaggi di partsfinder

“Con partsfinder bilstein group ha creato il motore di ricerca più avanzato dell’aftermarket indipendente. L’obiettivo è che chi lo consulta trovi i nostri ricambi e le informazioni collegate il più facilmente e velocemente possibile”, sottolinea il responsabile marketing, Gabriele Galbiati.
“partsfinder mette a frutto le grandi competenze delle business unit di Blue Print e di febi e dimostra che bilstein group offre non solo ricambi di qualità assoluta, ma anche servizi altrettanto importanti e utili. L’idea nuova è cercare di svincolare l’utente dal concetto di ricerca sempre e solo tramite codice o applicazione. La ricerca testuale è un grande passo in avanti e connota partsfinder come motore di ricerca dei ricambi, non solamente catalogo”.
 
 
 

Photogallery

Tags: blue print bilstein group swag febi Ferdinand Bilstein Italia

Leggi anche