News | 27 Aprile 2020 | Autore: redazione

Batterie in quarantena: Telwin spiega come intervenire correttamente

Auto ferme e batterie in quarantena: Telwin si rivolge agli autoriparatori per intervenire correttamente e tempestivamente.

Ci avviciniamo alla “fase 2”, la fase di convivenza con il virus, che vedrà la riapertura di alcune attività e perciò una leggera ripresa del traffico.

Riprenderanno, dunque, a circolare più veicoli: auto che sono state ferme in garage per settimane, mesi e che richiederanno per alcune lavorazioni l’intervento di autoriparatori esperti.
Telwin, infatti, segnala: “Le auto abbandonate per due mesi in garage possono avere problemi alle gomme, al motore ma, soprattutto, alla batteria e al comparto elettronico. Anche nel caso di lavorazioni sulla carrozzeria sarà comunque necessaria molta attenzione alla salute della batteria e dell’impianto elettrico del veicolo per procedere con l’attività”.

Telwin, dunque, si rivolge agli autoriparatori con alcuni consigli utili. Il primo, quello fondamentale, è di identificare il tipo di problema. Il fatto che l’auto non si avvii può essere dovuto non solo alla batteria, ma anche al circuito alternatore del veicolo. In questo frangente risulta utile un tester in grado di identificare il problema (tensione ai morsetti, capacità di avviamento e funzionamento alternatore del veicolo), evitando di perdere tempo in inutili tentativi e intervenendo prontamente nella risoluzione della problematica.

Nel caso in cui sarà necessario recuperare l’auto direttamente nel garage dei proprietari, invece, servirà un avviatore per far ripartire l’auto. L’azienda in questo caso propone Drive Pro 12/24, un avviatore multifunzione al litio che può essere utilizzato su qualsiasi tipo di mezzo: auto, furgoni, camion, cingolati, trattori o barche che oltre ad essere un potente avviatore è anche power-bank e fonte di illuminazione con Led ad alta intensità e varie modalità di funzionamento.
 

L’intervento

A questo punto è fondamentale dotarsi di un caricabatterie per la carica completa della batteria. Il consiglio di Telwin è quello di scegliere un prodotto automatico e multifunzione con programmi di carica dedicati alla tecnologia della batteria da caricare per garantire il massimo rispetto della sua struttura chimica e di conseguenza anche la massima durata nel tempo.

Telwin ha implementato sui suoi prodotti la tecnologia Pulse Tronic, che opera su curve di carica diverse per ogni tipo di batteria e si basa su un sistema di carica in 8 fasi, in cui viene costantemente monitorata la condizione della batteria. In questo modo viene garantito inoltre il mantenimento della carica ottimale senza surriscaldamenti o danneggiamenti.

Il sistema però può essere compromesso in modo più serio. Se la ricarica non risponde secondo le aspettative, potrebbe essere necessaria la desolfatazione, un processo utile a ripristinare la capacità iniziale della batteria attraverso una serie di impulsi che consentono di rimuovere i solfati dalle piastre di piombo. Senza dimenticare che alcuni prodotti sul mercato implementano anche la funzione di equalizzazione, una funzione specifica di manutenzione periodica per ripristinare allo stato di salute ottimale una batteria AGM o WET rimescolando gli elementi.
 

Per la sostituzione

Se la batteria non risponde a nessun tipo di stimolo e deve essere sostituita, è fondamentale dotarsi di uno strumento che alimenti stabilmente l’impianto elettrico del veicolo per la salvaguardia dell'elettronica di bordo del mezzo. Questa funzione, che è integrata in molti caricabatterie, può essere utilizzata per attività di diagnostica (verifiche di funzionamento effettuate sul veicolo) ma anche per mantenere in salute le batterie dei veicoli dimostrativi esposti nei concessionari o negli showroom.

Le varie tipologie di intervento possono richiedere strumenti separati o meglio ancora un unico strumento multifunzione. È il caso di Doctor Charge 50 e Doctor Charge 130 di Telwin, caricabatterie elettronici multifunzione (battery manager) per la completa manutenzione della batteria. Questi prodotti implementano programmi di carica e mantenimento in Pulse Tronic dedicati alla tecnologia della batteria selezionata, anche a basse temperature. Sono completi di funzioni specifiche per il recupero di batterie solfatate o molto scariche e ripristino della funzionalità ottimale con rigenerazione periodica.

Sono tester per l'alternatore e la batteria del veicolo oltre a rappresentare una fonte di alimentazione continua e affidabile durante i cambi batteria, per le attività di diagnostica e per gli showroom. Il loro schermo Led consente di avere sempre sotto controllo in modo chiaro e di facile comprensione lo stato delle procedure in corso.

Photogallery

Tags: batteria telwin

Leggi anche

NEWS | 04/06/2020Bosch: ecco le batterie AGM