News | 20 Gennaio 2021 | Autore: redazione

Il 2020 di Moto-Profil: l’aftermarket non si arrende
Il distributore polacco Moto-Profil, arrivato anche in Italia un po’ in sordina, ha recentemente raccontato a Motofaktor, un noto magazine polacco, il suo 2020, definendolo come un anno complicato, di particolare incertezza, ma soprattutto di riflessione per fare il punto della situazione e concordare strategie di business per il prossimo futuro.

L’andamento del 2020, infatti, in tutta Europa, è stato caratterizzato dalle restrizioni imposte dal lockdown e da un rallentamento delle attività di manutenzione, ma nonostante questo Moto-Profil è soddisfatto dei risultati raggiunti lo scorso anno. Il distributore polacco, infatti, non si è mai fermato e ha lavorato intensamente con la filiera con l’obiettivo di affrontare in maniera coesa questo periodo difficile, vivendolo come un’opportunità di crescita.

Di questo ne ha parlato Adam Kapek, vicepresidente di Moto-Profil, che nel corso dell’intervista ha dichiarato: “In questo periodo bisogna dimostrare di essere dinamici, di sapersi adattare a un contesto in continua evoluzione. Il Covid-19 ha stravolto molto rapidamente le nostre vite, ma abbiamo retto l’urto e siamo stati in grado di affrontare questa situazione”.
All’inizio della pandemia Moto-Profil ha notato che il mercato ha adottato strategie diverse: alcuni partner, infatti, hanno aumentato gli ordini facendo scorta, altri, invece, hanno deciso di ridurli, temendo che la domanda potesse essere limitata.

In questo scenario, Moto-Profil è rimasta operativa è ha garantito sia la spedizione dei ricambi sia l’attività di service per tutti i clienti: “La pandemia ha colpito in misura diversa le singole aree in cui operiamo, ma complessivamente abbiamo mantenuto il volume d’affari. Per questo motivo siamo ottimisti anche per il 2021”, continua Adam Kapek.

L’azienda, inoltre, è convinta che il mercato stia cambiando e che stia esplorando nuovi orizzonti: “Moto-Profil ha alle spalle una lunga storia e nel tempo ha raggiunto risultati importanti. Tuttavia questo non significa che non vediamo la necessità di un cambiamento. Dal 2019, infatti, analizziamo tutte le nostre performance e cerchiamo di capire come siamo percepiti dal mercato. Per farlo, ad esempio, a metà 2020 abbiamo realizzato un sondaggio ad hoc, rivolto ai nostri clienti, per capire il loro livello di soddisfazione e le loro opinioni. Il lavoro da fare è tanto, ma siamo pronti e non ci tiriamo indietro”.

Nel corso del 2020, inoltre, Moto-Profil ha ampliato l’offerta prodotti del suo marchio ProfiPower, che fino a poco fa era associato solamente alle batterie. Si è partiti, dunque, con due nuove linee di prodotto, freni e filtri, ma nel 2021 ci saranno altre novità in questo senso.

A proposito del 2021, infine, Adam Kapek ha commentato: “Nonostante le attuali difficoltà e le limitazioni, sappiamo già come muoverci per continuare a creare business, sempre al fianco dei nostri partner. L’aftermarket dovrà resistere in attesa di poter tornare ai livelli del periodo pre-Covid. Anche se il mondo, probabilmente, non sarà mai più lo stesso, dobbiamo fare lo sforzo di pensare che avremo nuovamente l'opportunità di incontrarci dal vivo per discutere di obiettivi e strategie per il futuro. Torneremo, dunque, a guardarci negli occhi, a sorriderci e a stringerci la mano.
Continueremo per ora ad utilizzare la piattaforma Teams per le nostre conferenze, ma non vediamo l’ora di poter organizzare nuovamente i nostri incontri, i corsi di formazione e partecipare a eventi. Auguro a Moto-Profil, ai nostri partner e all’intero settore un buon 2021”.


Per saperne di più su Moto-Profil e per leggere l'intervista di Notiziario Motoristico clicca qui.

Nella foto di apertura: ​Adam Kapek, vicepresidente di Moto-Profil.

Photogallery

Tags: distribuzione ricambi Moto-Profil

Leggi anche