News | 08 June 2021 | Autore: redazione

Bosch: esperti di freni da oltre 90 anni

Riflettori puntati sull’offerta Bosch per il sistema frenante: un gamma completa non solo per i ricambi...


Quando si parla di sicurezza alla guida, inevitabilmente si parla di sistema frenante: un meccanismo articolato che controlla ogni fase del processo di rallentamento o bloccaggio del veicolo, dal pedale fino alla ruota.

Grazie alle nuove tecnologie e all’elettronica applicata all’auto, il sistema frenante diventa sempre più complesso e per gli autoriparatori questo implica uno sforzo formativo continuo, una attività che può essere supportata solo da chi ha una grande esperienza e competenza nel settore.
La filosofia di Bosch è da sempre quella di offrire il meglio ai clienti, dimostrandosi un partner affidabile che può garantire elevata qualità con ricambi e servizi di diagnosi e una rete di officine Bosch. E su un tema fondamentale come il sistema frenante, Bosch ha sicuramente molto da offrire.
 

Tutto il frenante a portata di mano

La gamma frenante Bosch comprende più di 40.000 prodotti diversi in tutto il mondo e copre tutte le esigenze del settore aftermarket. Componenti di attrito, componenti idrauliche o componenti elettroniche: Bosch supporta le officine, da oltre 90 anni, con una gamma completa di prodotti, con oltre 10.000 codici per il mercato europeo. Le pastiglie e i dischi Bosch, ad esempio, coprono oltre il 97% del mercato.
 
Le officine possono così lavorare sui sistemi frenanti di un’ampia varietà di veicoli in modo efficiente e competitivo.
Bosch aggiorna costantemente la propria offerta e inserisce più di 500 novità nella gamma prodotti ogni anno. Ad oggi l’offerta comprende materiali di attrito: pastiglie, dischi, ganasce e tamburi; componenti di trasmissione: tubi flessibili, cavi e fluido freno; componenti di attuazione: pompe freno, servofreni e pinze; componenti elettronici: parti per il corretto funzionamento del sistema di ABS/ESP®.
 
I prodotti Bosch sono sinonimo di qualità e vengono testati e collaudati nei circuiti di prova Bosch in Europa (Boxberg, Germania, Vaittouden, Svezia, Juvincourt, Francia).
 

Liquido freni: un’opportunità di diagnosi

Non solo dischi e pastiglie vanno tenute sotto controllo per garantire la sicurezza su strada, ma anche il liquido freni, che è un elemento soggetto a deterioramento e deve quindi essere sostituito secondo le indicazioni della casa costruttrice del veicolo, nella maggior parte dei casi ogni due anni.
 
Per questo motivo, quando eseguono interventi di assistenza, manutenzione o riparazione sui veicoli, le officine devono anche controllare le condizioni del liquido freni per assicurare che sia ancora in linea con le specifiche tecniche.
Per farlo occorre misurare il punto di ebollizione del liquido. A questo scopo si può utilizzare il Tester per fluido freni Bosch BFT 100, un dispositivo che misura il punto di ebollizione del liquido dei freni e informa di eventuali scostamenti dai valori limite specificati.

Cambiare regolarmente il liquido dei freni aiuta a mantenere i sistemi ABS ed ESP®, essenziali per la sicurezza, in buone condizioni e a ridurre il rischio di formazione di vapore, con la conseguente perdita di forza frenante.
 
Le innovazioni Bosch sui sistemi frenanti
 
Molte invenzioni di Bosch hanno impostato i parametri tecnici per i sistemi frenanti di oggi, ecco un breve elenco:
 
1927: servofreno;
1978: ABS, sistema di antibloccaggio;
1980: invenzione della fusione ad alto tenore di carbonio per i dischi freno;
1986: TCS, sistema di controllo trazione;
1995: ESP®, programma di stabilità elettronico;
1996: assistente freno meccanico nel servofreno;
2010: sistema di frenata d’emergenza predittiva;
2010: pinza freno IPS;
2013: servofreno elettromeccanico (iBooster).
 

 

Photogallery

Tags: sistema frenante bosch pastiglie freni bosch automotive aftermarket dischi freno

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 15/02/2021La frenata del domani: è già oggi oramai