News | 24 Luglio 2019 | Autore: redazione

Evitare il mal d’auto nei veicoli autonomi: DRiV™ (Tenneco) ha la soluzione
Le ultime innovazioni nel settore dei sistemi di sospensioni attive non solo rendono la guida dei veicoli più entusiasmante, ma possono anche aiutare ad alleviare la crescente preoccupazione per il mal d’auto sui veicoli autonomi.

DRiV™, un’azienda Tenneco e fornitore globale per il settore aftermarket e ride performance, durante la Conferenza Internazionale sui Sistemi di Sospensione Avanzati negli USA, che si svolgerà dal 30 luglio al 1 agosto 2019 a Southfield, in Michigan, presenterà i risultati delle ricerche riguardo una nuova tecnologia studiata per migliorare sensibilmente la dinamica del veicolo.
 
Miguel Dhaens, engineering manager senior di DRiV, esporrà i progressi dell’azienda nello sviluppo di una tecnologia di vettorizzazione della forza degli pneumatici per i sistemi di sospensioni attive utilizzabili sui veicoli elettrici e autonomi. La vettorizzazione della forza degli pneumatici si basa sui vantaggi della strategia consolidata di regolazione delle sospensioni, il Torque Vectoring, che si serve di un comando della frenatura o del differenziale per migliorare la dinamica di marcia.

Il nuovo approccio di DRiV permetterebbe di avere un numero quasi illimitato di livelli di distribuzione del momento di rollio dalla parte anteriore a quella posteriore, consentendo un controllo diretto del momento di imbardata del veicolo durante le curve. In altre parole, massimizza attivamente la presa degli pneumatici ed elimina sovrasterzo e sottosterzo del veicolo in tutte le condizioni di guida, e lo fa in un modo maggiormente intuitivo rispetto ai sistemi di stabilizzazione del veicolo esistenti. Oltre a migliorare le prestazioni su strada e la stabilità, la vettorizzazione verticale della forza degli pneumatici può aiutare ad aumentare il comfort e a rendere la guida più entusiasmante.
 
“La vettorizzazione della forza degli pneumatici facilita l’integrazione del software di controllo delle sospensioni come parte di un’estesa architettura del controllo del movimento,” dichiara Dhaens. “La sfida per i fornitori di sistemi di controllo del movimento, oltre che per i produttori di sospensioni, è quella di fornire un controllo preciso e di aumentare il comfort in tre dimensioni: quella verticale, quella laterale e quella longitudinale. I vantaggi sono numerosi, fra i primi troviamo quello di prevenire il mal d’auto, un vantaggio particolarmente importante nella guida autonoma.”

Dhaens presenterà i risultati delle ricerche del team di DRiV il 30 luglio, durante la sua presentazione. Parteciperà inoltre a un panel di discussione intitolato “Controllo dei sistemi di sospensione attivi e semiattivi.” La conferenza avrà luogo presso il Westin Southfield Detroit Hotel. Per maggiori dettagli clicca qui: https://www.automotive-iq.com/events-suspension-congress-usa

Lo sviluppo da parte di DRiV della vettorizzazione della forza degli pneumatici e di altre tecnologie contribuisce alla crescita della gamma Monroe® Intelligent Suspension, che comprende soluzioni di sospensione selettiva (Dual Mode) e soluzioni semiattive con valvola esterna (CVSAe) e con due valvole indipendenti (CVSA2). La gamma comprende anche la tecnologia Kinetic® per il controllo del rollio e del beccheggio. 
 
Visitare il sito www.monroeintelligentsuspension.com per ulteriori informazioni.

Photogallery

Tags: Tenneco monroe guida autonoma

Leggi anche