News | 09 Gennaio 2017 | Autore: A cura della redazione su dati ANFIA e ACI

Mercato auto: il 2016 chiude a +15,8%

Trentunesimo incremento consecutivo a dicembre (+13,1%): il mercato italiano chiude il 2016 con 1.824.968 immatricolazioni, +15,82% rispetto al 2015. Bene anche il mercato dell'usato. Continuerà la crescita anche nel 2017? Ecco le prime previsioni. Vediamo nel dettaglio tutti gli ultimi aggiornamenti.

 

Sono 124.438 le immatricolazioni registrate a dicembre per il mercato italiano: +13,1% rispetto allo stesso mese del 2015. Mentre, nell’intero 2016, i volumi immatricolati si attestano complessivamente a 1.824.968 unità: +15,8% rispetto al 2015. È questo quanto emerge dagli ultimi dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nello specifico per il mese di dicembre si tratta del trentunesimo incremento mensile consecutivo, i volumi di immatricolazioni non erano così alti dal 2010.
Bene anche, nel mese di dicembre, il mercato dell’usato: i passaggi di proprietà delle quatto ruote, depurati dalle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), hanno chiuso l’ultimo mese dell’anno con un incremento mensile del 2,7%. Per ogni 100 autovetture ne sono state vendute, in media, 153 usate nel corso del 2016, 173 nel mese di dicembre. Inoltre, nel 2016 si è registrata una crescita delle transazioni dell’usato del 4,1% per le quattro ruote. Sono questi gli ultimi dati riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’ACI sui dati del PRA, consultabile sul sito www.aci.it.

E per il 2017? “Le previsioni lasciano intravedere una moderata crescita del mercato auto, tra il 3% e il 5% in più rispetto al 2016. Tra i fattori che avallano questa ipotesi, le prospettive positive sui ritmi di crescita dell’economia nei prossimi mesi e il proseguimento del rilancio della produzione di auto in Italia.”, ha dichiarato Gianmarco Giorda, direttore di ANFIA.
 
Immatricolazioni per alimentazione: crescono tutti
A dicembre le auto a benzina aumentano dell’11% con il 31,1% del mercato; le auto diesel invece registrano un incremento del 15% e una quota del 57,6%. Il mercato delle auto ibride registra un aumento mensile del 48% (2,8% di quota); le auto a GPL riportano il primo segno positivo del 2016, con un incremento, nel mese, dell’11% (6% di quota), mentre le auto a metano risultano ancora in calo, -26% (solo il 2,3% di quota).
Le auto elettriche, infine, registrano un balzo dell’85% nel mese di dicembre, con 187 immatricolazioni.
Complessivamente, le vendite di auto ad alimentazione alternativa aumentano dell’11,2% rispetto a dicembre 2015 e pesano per l’11,3% del mercato totale.
Nell’intero anno, le auto a trazione diesel crescono del 19% (57% di quota) e quelle a benzina del 22% (33% di quota), mentre le vetture ibride registrano un incremento del 48% circa e le elettriche un calo del 5,3%. Segno negativo (-15,6%) per il mercato delle auto a GPL, che perde due punti di quota rispetto al 2015, mentre le vetture a metano perdono il 30% dei volumi e 1,6 punti di quota. Complessivamente le auto “ecofriendly” registrano un calo delle vendite del 12,1% con una quota del 10,2%. Nel 2016, ogni 100 nuove vetture immatricolate, 10 hanno alimentazione alternativa e ogni 10.000 nuove auto immatricolate, solo 7,5 hanno alimentazione puro elettrico.
 
Mercato per segmenti: nel 2016 ogni 100 nuove vetture, 44 appartengono ai segmenti A/B
In riferimento al mercato per segmenti, l’alto di gamma (Superiori, Lusso, Sportive, SUV grandi e Monovolumi grandi) registra un aumento tendenziale del 29% nel mese e del 23% circa nell’intero anno, con uno share del 2,8% sul totale mercato 2016.
Le vendite di SUV di tutte le dimensioni (inclusi quelli grandi) totalizzano nel mese 34.900 unità (+14%) e una quota del 28% sul totale mercato; da inizio anno, con oltre 482.000 unità, il segmento cresce del 25% e conquista il 26% del mercato.
Nel mese, le vendite dei segmenti A/B crescono del 7% e la quota scende al 43%, contro il 45% di dicembre 2015. Nel 2016, il peso dei segmenti A/B è pari al 44% circa del mercato (era il 46% un anno fa).
Le vendite di auto del segmento C (medie-inferiori) crescono del 26% nel mese e del 27% circa nel 2016, mentre per il segmento D (medie) il rialzo è del 61% nel mese e del 22% nell’intero anno.
Nel 2016, ogni 100 nuove vetture immatricolate, 44 appartengono ai segmenti A/B, a cui si possono aggiungere 12 SUV piccoli, complessivamente 56 autovetture.
 
FCA chiude con 528.189 immatricolazioni, +18,4%
Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 37.178 immatricolazioni (+14,6%) e portano la propria quota di mercato dal 29,5% di un anno fa al 29,9%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 36.894 immatricolazioni nel mese (+14,1%), con una quota di mercato che sale dal 29,4% di un anno fa al 29,6%, e un andamento positivo per tutti i brand, a cui si affiancano anche le ottime performance di Ferrari (+100%), che raddoppia i volumi nel mese, e Maserati, che addirittura li quadruplica (+294,9%).
Nell’intero 2016, le marche nazionali nel complesso totalizzano 531.210 immatricolazioni (+18,5%), portando la propria quota di mercato dal 28,4% di un anno fa al 29,1%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati), totalizzano 528.189 immatricolazioni (+18,4%), con una quota di mercato che passa dal 28,3% di un anno fa al 28,9%.
Tutti i marchi FCA presentano un trend positivo nei dodici mesi, così come anche Ferrari, Maserati e Lamborghini. Sono addirittura sette i marchi italiani nella top ten di dicembre, con Fiat Panda (9.929 unità) sempre in testa alla classifica, seguita da Lancia Ypsilon (4.325), stabile al secondo posto, e da Fiat 500 (3.364) al quarto. In quinta posizione, come già a novembre, troviamo Fiat 500X (3.327), seguita, al sesto posto, da Fiat 500L (3.028). In ottava posizione si colloca Fiat Tipo (2.781), mentre al decimo posto troviamo Jeep Renegade (2.545).
La top ten del 2016 conta sei marchi italiani: Fiat Panda mantiene il primo posto (145.736 unità), seguita da Lancia Ypsilon (65.664), da Fiat 500L (51.813) e da Fiat 500 (49.329) rispettivamente al secondo, terzo e quarto. In settima posizione si colloca Fiat 500X (46.227) e in ottava Fiat Punto (44.293).
 

Photogallery

Tags: mercato auto aci - automobile club italiano anfia

Leggi anche