News | 14 Giugno 2018 | Autore: redazione

Ancona: nuova truffa online del valore di 1.000 euro
Ormai si sa che sul web si trova di tutto, anche a prezzi apparentemente vantaggiosi. Bisogna però prestare attenzione, infatti capita che, quelli che sembrano affari imperdibili, siano delle “trappole”.

Questa volta la vittima del raggiro è un 60enne di Fabriano (AN), che ha ordinato ricambi in un sito online. In particolare si tratta di due kit per airbag, guidatore e passeggero, una centralina e un cruscotto, per un valore totale di 1.000 euro.
Le modalità della truffa non sono state le classiche: ordine online, pagamento e nessuna consegna. Infatti in questo caso, l’acquirente ha ricevuto la merce ordinata, dovendo versare il saldo prima di controllare lo stato dei ricambi ordinati, per evitare situazioni di insolvenze, come spiegato dal venditore. Ecco qui la sgradevole sorpresa: le foto inviate dal venditore mostravano la merce in perfetto stato, ma il 60enne fabrianese ha ricevuto i ricambi in pessime condizioni, infatti il cruscotto era visibilmente tagliato e l’airbag lato passeggero era arrugginito, come riportato dal magazine di zona CentroPagina.

L’acquirente ha quindi deciso di contattare nuovamente il venditore che si è rifiutato di rimborsare l’intera cifra, proponendo la restituzione di €200 e aggiungendo di rivolgersi a dei legali se non gli fosse stato bene il risarcimento proposto.
Il fabrianese non si è fatto ripetere due volte la cosa e si è rivolto al Commissariato di Fabriano, che dopo le dovute indagini ha riscontrato l’esistenza della truffa. Dalle indagini è anche emerso che il truffatore già in passato potrebbe aver commesso altre truffe, sempre con la stessa modalità. Ma non solo, infatti l’uomo sarebbe anche stato indagato per ricettazione, cioè per la vendita di ricambi d’auto rubati.

Ad oggi, l’indagine non è ancora conclusa, si sta indagando per scoprire se questo sia un evento isolato o se sia collegato a un fenomeno esteso e magari collaudato, come quello della vendita online di ricambi rubati, che sarebbe avvantaggiata da truffe come quella di cui sopra.
 

Photogallery

Tags: vendite online ricambi auto online truffe

Leggi anche