Articoli | 29 Agosto 2018 | Autore: Giacomo Macrì

Nuova gamma turbo per M&D Group

Una forte attenzione alla qualità permette a M&D Group di offrire al mercato oltre 90 codici di turbocompressori completi dalle alte prestazioni, ma non solo.
Automechanika 2018: ​ Hall 3.0, Stand H87.

 

Fedele alla filosofia aziendale di offrire ai suoi clienti una vasta gamma di prodotti, in modo che possano trovare sempre ciò di cui necessitano, M&D Group ha visto nel mondo dei turbocompressori uno tra i segmenti più floridi del mercato automotive.

Il Gruppo, infatti, sostiene che in questo comparto i margini di crescita siano molto ampi, visto che negli ultimi anni si è sviluppata l’esigenza di norme sempre più rigorose in merito a consumi ed emissioni, portando di conseguenza a un ridimensionamento dei motori.

Qualità, affidabilità e assistenza

M&D Group, quindi, ha strategicamente deciso di investire in nello sviluppo di questa famiglia, seguendo i princìpi che da sempre caratterizzano i valori e il lavoro dell’azienda: qualità, affidabilità e assistenza.

In primis la qualità. Grazie, infatti, ad un importante accordo commerciale con un produttore di qualità OEM, i turbocompressori distribuiti sono realizzati seguendo un processo produttivo con standard equivalenti al primo impianto sia per quanto riguarda la qualità dei materiali impiegati, sia per la tolleranza di lavorazione di ogni singolo componente.

Tutti i turbocompressori, inoltre, sono dotati di certificazione di flussaggio ed equilibratura, ma soprattutto sono completi di kit guarnizioni e siringa precaricata con olio di qualità, necessaria per la procedura di sostituzione del componente.

Consigli utili…

Il Gruppo, inoltre, raccomanda sempre la sostituzione del tubo di mandata olio. Il perché è presto detto: una corretta lubrificazione è fondamentale per il sistema. In caso contrario, infatti, se il problema al circuito di lubrificazione non viene risolto, difficilmente il nuovo turbocompressore installato avrà un ciclo di vita soddisfacente in termini di durata.

… ricerca ad hoc

Per quanto concerne l’individuazione turbocompressore è importante utilizzare il codice riportato sulla targhetta (ad esempio: Garrett, KKK, IHI, Mitsubishi, Toyota…). In questo modo l’azienda riesce a garantire a tutti gli installatori il giusto ricambio, a causa delle frequenti sostituzioni che vengono effettuate dalle case madri.
 

Turbo, ma non solo

Ricordiamo, infine, che oltre alla gamma di turbocompressori completi, composta da più di 90 codici disponibili a magazzino, l’offerta di M&D comprende anche tutti i prodotti necessari al corretto funzionamento del sistema: core assy, geometrie variabili, tubi mandata olio, valvole di ricircolo aria, attuatori e le guarnizioni.

Photogallery

Tags: turbocompressore Meat&Doria automechanika 2018 automechanika frankfurt

Leggi anche