News | 30 Gennaio 2020 | Autore: redazione

KYB: consigli per il cambio molle

L’inverno? La stagione ideale per controllare le molle. Vediamo con KYB perché è importante ricordarsi di offrire ai propri clienti un check-up completo alle molle.

 

Oltre a una particolare attenzione durante la guida, la stagione invernale chiede agli automobilisti una cura maggiore nei confronti del proprio veicolo, mentre per gli autoriparatori questo significa maggiore traffico in officina. In questi giorni, KYB ha spiegato perché questa stagione è perfetta per offrire un check-up completo alle molle, sottolineandone l’importanza ai fini della sicurezza stradale.

Il clima invernale, infatti, con precipitazioni e successive gelate, ha spesso effetti deterioranti sull’asfalto, con ricadute negative sullo stato delle sospensioni. Per questo è opportuna una verifica accurata della tenuta di strada, che vada oltre al classico, oltre che obbligatorio, cambio gomme.
 

I nemici delle molle

Usura, deterioramento fisico-meccanico e forti sollecitazioni sono nemici delle molle. Le più recenti tendenze progettuali dei veicoli hanno portato a sospensioni sempre più compatte; questo fa sì che, nonostante una tendenza all’alleggerimento dei veicoli, soprattutto per essere conformi alle stringenti normative ambientali in vigore, si generi uno squilibrio fra peso complessivo dell’auto e capacità delle molle di sopportarne il carico, con un aumento del rischio di rottura: il processo di alleggerimento complessivo passa anche attraverso una riduzione del peso delle molle stesse.

Avere molle in ottimo stato è fondamentale per ragioni di sicurezza: il buon funzionamento va ad incidere, oltre che sul comfort di marcia percepito dal guidatore, anche sullo spazio di frenata della vettura e sulla capacità delle sospensioni di interagire correttamente con i sistemi di assistenza alla guida.

Le molle usurate vanno quindi cambiate, sempre in coppia, per assicurare al veicolo un assetto bilanciato: si tratta però di un’operazione delicata, che va compiuta da un professionista esperto utilizzando ricambi di qualità. Come per esempio le molle prodotte da KYB, azienda protagonista nel segmento degli ammortizzatori, kit e molle sia per l’OE sia per il mercato aftermarket.
 

Un’ampia gamma di soluzioni KYB

KYB è tra quelle aziende che produce internamente e mette a disposizione dei clienti una gamma vasta dedicata con più di 3.200 referenze, capace quindi di coprire la maggior parte delle auto in circolazione. Vengono proposte sia molle a filo rastremato miniblock di tipo OE, con caratteristiche del tutto analoghe a quelle di primo impianto, sia a filo costante che a carico laterale.

Meccanico e automobilista potranno così decidere quale tipologia di molle utilizzare in base al modello di vettura o all'assetto che si desidera raggiungere. Le molle KYB sono soggette ad un processo produttivo rigoroso che culmina con una protezione ai fosfati di zinco ed una verniciatura elettrostatica conferendo loro eccellenti doti di resistenza alla corrosione.

Photogallery

Tags: Kyb molle sospensioni

Leggi anche