News | 14 Novembre 2014 | Autore: Francesco Giorgi

Mercato auto: rottamazioni in calo
Auto vecchia: non la cambio. La nuova “regola aurea” degli automobilisti, che in un certo senso fa contenti i meccanici e contribuisce a dare una spinta in avanti all’aftermarket. Secondo una recente indagine condotta dall’ACI sulle rilevazioni del Pubblico Registro Automobilistico, e che viene pubblicata all’interno dell’ultimo bollettino mensile “Auto – Trend”, in Italia la propensione a disfarsi dei veicoli più datati è in continua diminuzione. Addirittura, il calo si misura su due cifre percentuali. A ottobre, il calo delle radiazioni al PRA si attesta sul 10,5% per le autovetture rispetto a ottobre 2013. E per i motocicli, il trend negativo è ancora più marcato: la diminuzione di moto radiate è del 22,6%. Che si tratti di un fenomeno che va avanti da diverso tempo, lo indica il cumulativo dei primi dieci mesi 2014, nel quale si scopre che la diminuzione delle radiazioni al Pra è stata del -12,1% per le autovetture e del -14,9% per i motocicli. Riguardo ai veicoli commerciali e industriali, il segno “meno” è ancora maggiore: -25% di radiazioni a ottobre rispetto allo stesso mese del 2013.

Nello stesso tempo, appare sintomatica della perdurante crisi la rilevazione mensile relativa ai passaggi di proprietà al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei al concessionario o all’autosalone che poi rivenderà il veicolo a un nuovo cliente), che a ottobre sono cresciuti del 4,2% rispetto a ottobre 2013: ogni 100 vetture nuove immatricolate, a ottobre 209 usate sono state vendute: indice in crescita rispetto alle 182 mensili del periodo 1 gennaio – 31 ottobre, e segno che l’usato “tiene” a dispetto dell’età del veicolo. Anche i passaggi di proprietà (sempre al netto delle minivolture) per i motocicli sono aumentati, a ottobre: il valore percentuale si attesta in questo caso al 10%.

Photogallery

Tags: mercato auto PRA aci - automobile club italiano rottamazioni circolante

Approfondisci

Leggi anche