Trade News | 22 December 2020 | Autore: redazione

​Mobilità sostenibile: UFI Filters prende il 24,9% delle quote di BeonD
UFI Filters investe ancor di più nella mobilità sostenibile, riconfermando così la propria strategia nello sviluppo di nuove tecnologie legate alla mobilità del futuro. L’azienda, infatti, lo scorso 14 dicembre ha siglato un accordo per l’acquisizione del 24,9% di BeonD, startup e spin-off del Politecnico di Torino, specializzata nello studio e progettazione di pacchi batterie per applicazioni terrestri e marine, nonché nella gestione termica dei sistemi di alimentazione per vetture elettrificate e nelle architetture per veicoli ibridi ed elettrici.

Con questa mossa, dunque, UFI Filters acquisisce nuove conoscenze nello sviluppo di battery packs e battery management systems. Questo per offrire ai propri clienti sempre maggiori soluzioni, seguendo i trend di mercato orientati a mobilità sempre più sostenibili. Si stima infatti che nel 2030 il 15% del parco circolante mondiale sarà composto da veicoli elettrificati.

“L’acquisizione delle quote di una società giovane e promettente come BeonD rinnova il nostro impegno ad essere all’avanguardia nello sviluppo di nuove tecnologie per il mondo automotive. Il mercato si sta evolvendo verso una mobilità sostenibile e pulita, di cui vogliamo essere protagonisti. Il know-how di BeonD ci darà la possibilità di percorrere nuove strade e di essere dei partner completi e affidabili, per fornire ai nostri clienti delle soluzioni a 360° per la mobilità del futuro”, ha dichiarato Giorgio Girondi, Chairman di UFI Filters.

“Per noi è importante l’ingresso societario di UFI Filters, un Gruppo che, come noi, dedica impegno e risorse costanti nella ricerca e sviluppo di nuovi materiali e tecnologie. Siamo molto orgogliosi che UFI Filters abbia deciso di darci fiducia e di investire nel nostro team e nelle nostre soluzioni innovative. Siamo certi che i frutti di questa partnership non tarderanno ad arrivare”, commenta Massimiliana Carello, socio fondatore di BeonD.
Ad oggi BeonD è partecipata anche da Sabelt Spa, azienda attiva dal 1972 nello sviluppo e produzione di cinture di sicurezza e sedili per auto sportive. In merito alla partecipazione di UFI Filters in BeonD, Massimiliano Marsiaj, Deputy Chairman di Sabelt dichiara, “Siamo orgogliosi di essere affiancati da UFI Filters, come nuovo investitore, per contribuire al processo di crescita e innovazione nel medio lungo termine di BEOND sui mercati internazionali”.
 

Chi è BeonD

BeonD nasce nel 2013, da un’idea di Alessandro Ferraris e Andrea Airale, ingegneri del Politecnico di Torino e della docente Massimiliana Carello, per progettare sistemi innovativi specifici per la mobilità urbana. BeonD ha origine in una delle migliori fucine per la nascita di nuove startup innovative, l’I3P del Politecnico di Torino, dichiarato infatti il Miglior Incubatore Pubblico al mondo, dall’UBI Global World Rankings of Business incubators and accelerators 2019-2020, la prestigiosa classifica punto di riferimento per le nuove imprese di tutto il mondo.
BeonD ha, da sempre, focalizzato il proprio impegno e le proprie energie nell’engineering di veicoli elettrici e ibridi, costruiti con materiali innovativi, anche grazie alla collaborazione di ricercatori, dottorandi e PhD del Politecnico di Torino.

Photogallery

Tags: auto ibride auto elettriche ufi filters ufi emobility

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 15/02/2021La frenata del domani: è già oggi oramai